La Toyota iQ americana diventa Scion iQ Concept

Look “tuning”, tanti accessori: la supercompatta Toyota iQ sbarca in America per conquistare i giovani trasformandosi in Scion iQ

La Toyota iQ americana diventa Scion iQ Concept

Tutto su: Toyota iQ

di Nicola Albanese

10 aprile 2009

Look “tuning”, tanti accessori: la supercompatta Toyota iQ sbarca in America per conquistare i giovani trasformandosi in Scion iQ

.

Se la parola citycar vi porta alla mente una vetturina umile e senza fronzoli, allora non avete visto la Scion iQ concept in mostra al Salone di New York, il nuovo concept di minicar del marchio americano e giovane di Toyota che in pratica è la Toyota iQ di Giappone ed Europa, ma in una versione pesantemente tuned dallo specialista californiano Five Axis.

Divertente, concepita per la città, ma piena di sorprese: la iQ “americana” si fa subito notare per il suo aspetto aggressivo e sportivo. Paraurti anteriori e posteriori maggiorati, cerchi da 18 pollici e gomme di grosse dimensioni amplificano il profilo a cuneo che termina in un posteriore caratterizzato dallo spoiler e dal grosso terminale di scarico centrale.

Se la iQ ha il grosso pregio di essere davvero un “utilitaria“, compatta ma capiente, in questa versione col brand Scion si allunga un po’ per far spazio alle nuove appendici: è lunga infatti 3,2 metri per 1,8 metri di larghezza.

Gli interni della Scion iQ Concept potrebbero soddisfare i più esigenti per la capacità di fondere stile, funzionalità e svago. Si passa dagli accessori più particolari come le maniglie delle portiere luminose ed punti luce orientabili, ai dettagli sofisticati come i pannelli in nickel e alluminio grezzo e la tappezzeria con trama a nido d’ape verde iridescente.

Uno degli argomenti più accattivanti però è lo schermo LCD da 10 pollici della plancia centrale, quando si solleva funziona da navigatore o come centro multimediale per film e musica, se chiuso il guscio che lo copre emette luci multicolori.

Questo modello americano, per il quale è previsto il motore 93 CV con 121 Nm di coppia con il cambio a variazione continua CVT, pare che non tarderà a sbarcare in America. Qui dovrà battagliare con la rivale smart ForTwo, arrivata da poco più di un anno, dalla quale si differenzierà puntando al pubblico più giovane.