Arrivano i limiti di potenza per i neopatentati

Chi consegue la patente da oggi non potrà guidare automobili di oltre 70 kW di potenza o di 55 kW dal rapporto potenza/tara.

Chi conseguirà la patente di guida di tipo B dal 9 febbraio 2011 in avanti dovrà farsi bene i calcoli prima di mettersi al volante di una automobile. La Legge 29 luglio 2010 n. 120, infatti, modifica l'articolo 117 del Codice della Strada e prevede che i neopatentati non possano condurre, per un anno, autoveicoli con il rapporto potenza/tara superiore a 55 kW per tonnellata e (per le sole vetture) anche conpotenza superiore a 70 kW. Per tara si intende la massa a vuoto del veicolo (cioè il suo peso) più uno standard di 75 kg per il conducente.

Per conoscere se l'auto che si possiede - o che si vorrebbe acquistare - rispetta i nuovi limiti, bisogna consultare la carta di circolazione, sulla quale - per i veicoli immatricolati dal 4 ottobre 2007 - il rapporto potenza/tara è indicato nel riquadro 3 alla seconda riga. Per i veicoli precedenti è necessario cercare sulla carta di circolazione le voci "potenza in kW" e "tara" oppure "massa a vuoto" (entrambe espresse in kg) e calcolare i rapporti. Il valore deve essere considerato con tre cifre decimali: una vettura con rapporto 55,000 rientra nel limite, mentre una vettura con rapporto 55,001 non può essere guidata da un neopatentato.

Per citare qualche esempio concreto, il Gruppo Fiat ha comunicato i modelli che si possono guidare alla luce delle nuove norme. Per quanto riguarda il marchio Fiat ci sono la Panda (benzina 1.2 69 CV, diesel 1.3 Multijet da 75 CV, metano/benzina 1.4 o GPL/benzina 1.2), la 500 (benzina 1.2 69 CV e GPL/benzina 1.2), la Grande Punto e Punto Evo (dai benzina 1.2 ai diesel Multijet 16v da 85 CV), ma anche la Bravo (come la diesel Multijet 16v da 90 CV). Tra le Lancia si può scegliere la Ypsilon benzina 1.2 8v o diesel Multijet 1.3 da 75 CV. Per i più sportivi l'Alfa Romeo MiTo 1.4 benzina da 78 CV.

Se vuoi aggiornamenti su ARRIVANO I LIMITI DI POTENZA PER I NEOPATENTATI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 09 febbraio 2011

Vedi anche

Selfie alla guida: un pericolo per la sicurezza

Selfie alla guida: un pericolo per la sicurezza

I selfie alla guida diventano sempre più una pratica comune per tanti giovani, ma i rischi per la sicurezza sono molto elevati.

Assicurazioni auto: una app per la constatazione amichevole

Assicurazioni auto: una app per la constatazione amichevole

Sarà possibile utilizzare lo smartphone al posto della documentazione cartacea.

Codice della Strada, in arrivo la patente a punti per i minorenni

Codice della Strada, in arrivo la patente a punti per i minorenni

Il nuovo codice della strada prevede l’introduzione della patente a punti per i guidatori di minicar, oltre a nuove regole per i neopatentati.