Lexus GX460: vendite sospese in Usa e Canada

Colpa di un ritardo nell'azione dei dispositivi di trazione e stabilità, che fa perdere il controllo alla vettura. Toyota pronta a intervenire

Lexus GX 460

Altre foto »

Stop alle vendite della Lexus GX460. E' quanto hanno comunicato, ieri, i vertici Toyota alle concessionarie del Gruppo negli Stati Uniti e in Canada, dopo che una inchiesta, sviluppata nei giorni scorsi dal sito Web di difesa dei consumatori Usa Consumer Report, ha evidenziato malfunzionamenti dei dispositivi di assistenza alla trazione e alla stabilità.

Secondo l'importante sito on line, la Lexus GX460, Suv la cui piattaforma si basa sulla nuova Toyota Land Cruiser, alimentata con il V8 da 4,6 litri e che ha debuttato alla fine del 2009 al Salone di Los Angeles, è stata classificata come una "Don't Buy", ovvero "da non comprare".

Quando la vettura è stata portata al limite delle sue condizioni di aderenza, infatti, il retrotreno della GX è slittato all'esterno della traiettoria. Un comportamento che ha impedito al pilota di mantenere il controllo del mezzo, fino a quando la vettura non si è trovata quasi in testacoda. Solo in quel momento è intervenuto il dispositivo di controllo della stabilità, che ha permesso al conducente di riprendere il controllo della GX460.

Tecnicamente, la tendenza della vettura a generare un sovrasterzo è una manovra difficile da contrastare, se non si ha una certa pratica. L'istinto, in questi casi, suggerisce di alleggerire all'istante il piede dall'acceleratore. Così facendo, però, la Lexus ha manifestato una spiccata tendenza al testacoda.

Il problema, secondo Consumer Report, sta nel fatto che questo comportamento non si deve verificare se l'auto, come la maggior parte delle Suv, è equipaggiata con un dispositivo ESC, che impedisce al veicolo di slittare.

La decisione operata dai redattori del portale è stata di "Avvisare tempestivamente i consumatori a non acquistare un esemplare della Lexus GX460 fino a quando questo problema non sia stato risolto". Nello stesso tempo, una nota contenente i risultati del test è stata inviata a Toyota, che tramite il marchio alto di gamma del Gruppo commercializza, da circa tre mesi, la Lexus GX 460 finora venduta in 5 mila esemplari.

Immediata la replica della Toyota: "Appena ricevuta la notifica, abbiamo effettuato un test drive nelle stesse condizioni della prova svolta dai redattori. Non abbiamo riscontrato alcun malfunzionamento - annunciano i dirigenti del Gruppo - Tuttavia, prendiamo atto seriamente della situazione, e siamo decisi a identificare e a correggere il problema".

Il provvedimento iniziale intrapreso dalla Toyota riguarda l'invito, a tutte le Concessionarie, di "Sospendere momentaneamente le vendite della GX 460". Una analoga decisione è stata presa dalla filiale canadese.

Se vuoi aggiornamenti su LEXUS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 14 aprile 2010

Altro su Lexus

Lexus LC 500 Hybrid: il lato ecosostenibile della sportività
Anteprime

Lexus LC 500 Hybrid: il lato ecosostenibile della sportività

La nuova sportiva di casa Lexus abbina ad una linea moderna e tagliente una potente meccanica ibrida da 360 CV.

Lexus IS restyling: svelata a Parigi 2016
Anteprime

Lexus IS restyling: svelata a Parigi 2016

La berlina giapponese con il restyling diventa ancora più affilata nel design.

Lexus UX Concept, design al rovescio e interni olografici
Concept

Lexus UX Concept, design al rovescio e interni olografici

Il prototipo di SUV firmato Lexus porta in dote un futuristico ambiente interno studiato per un'esperienza sensoriale in 3 dimensioni.