Seat: primo contatto con la gamma a metano TGI

I modelli Ibiza, Leon e Arona proposti nelle versioni a metano TGI puntano su costo di gestione molto contenuti e su un’autonomia da record.

Seat: primo contatto con la gamma a metano TGI

di Redazione

12 Aprile 2019

Seat è uno dei pochi costruttori a poter vantare una gamma moderna completa equipaggiata con motori alimentati a metano, capaci di offrire costi di gestione molto contenuti, un’autonomia da record, buone prestazioni e un basso impatto ambientale. Le Ibiza, Leon e Arona declinate nelle versioni TGI possono vantare in media oltre 300 km di autonomia con un pieno di metano da 15 euro, inoltre non pagano l’ecotassa e godono di agevolazioni fiscali per merito dell’omologazione monofuel. Un’auto a metano presenta circa il 25% in meno di emissioni di CO2 rispetto ad un modello equivalente alimentato a benzina ed oltre ai vantaggi sul piano ecologico e fiscale, la tecnologia TGI offre costi per chilometro estremamente bassi, ovvero fino al 50% in meno rispetto al modello equivalente a benzina e il 30% in meno rispetto a un Diesel.

Per rendere ancora più fruibile e conveniente la gamma Seat TGI, la Casa di Martorell ha siglato un accordo con Snam per ampliare la rete nazionale di distributori di metano, che ad oggi può contare su 1.200 impianti, purtroppo distribuiti in maniera non molto omogenea. Abbiamo avuto il piacere di testare le qualità dei modelli Leon, Arona e Ibiza TGI in Spagna, esattamente sulle strade tra Madrid e Avila, dove la gamma Seat TGI ci ha rivelato tutti i suoi segreti.

Seat Arona TGI 1.0 90 CV

La Seat Arona TGI 1.0 90 CV può vantare di essere il primo B-SUV al mondo alimentato a metano e il suo arrivo ha regalato una forte dose di freschezza nella gamma del Costruttore spagnolo. La Arona TGI è disponibile in qualsiasi allestimento, a partire dalla versione Reference e fino ad arrivare alla sportiva FR. Sotto il cofano batte un propulsore tre cilindri a benzina sovralimentato da 1.0 litro, in grado di sviluppare 90 CV e 160 Nm di coppia massima scaricati sulla trazione anteriore e gestiti da un cambio manuale a sei marce.

La Arona TGI può contare su tre bombole installate nel posteriore della vettura e capaci di offrire una capienza pari a 13,8 kg e che garantiscono un’autonomia di circa 360 km. I rifornimenti di gas vengono effettuati tramite un apposito bocchettone posizionato accanto a quello per la benzina, mentre la presenza di un regolatore elettronico della pressione garantisce una gestione efficace della distribuzione del gas all’interno del propulsore TGI. La vettura risulta inoltre dotata di un serbatoio per la benzina con una capacità di appena 9 litri che ha permesso alla vettura di ottenere un’omologazione monofuel a gas (riduzione del bollo auto pari al 75%). Secondo i dati dichiarati dal costruttore, l’autonomia complessiva è di circa 510 km (contando i 150 km del serbatoio della benzina), le emissioni nocive di CO2 vanno da 104 a 115 g/km di CO2 (secondo gli standard WLTP), mentre la velocità massima risulta di 172 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h viene effettuata in 13,2 secondi. La Seat Arona TGI viene proposta ad un prezzo di listino che parte da 18.800 euro.

Seat Leon 1.5 TGI 150 CV

Disponibile nella variante berlina due volumi e in versione station wagon (ST), la nuova Seat Leon 1.5 TGI 150 CV, può contare su un quattro cilindri 1.5 litri TSI in grado di sviluppare ben 130 CV, ovvero 20 CV in più rispetto al precedente 1.4 litri, e una coppia massima di 200 Nm, disponibile tra 1.400 giri e 4.000 giri/minuto. Disponibile con il cambio manuale a cinque marce o in alternativa con la trasmissione automatica DSG, la Leon a metano dichiara nel ciclo misto emissioni di CO2 che variano da 108 g/km a 124 g/km di CO2 (WLTP).

Come la Arona, anche la Leon può contare su tre bombole per il metano (una in acciaio e due in materiale composito) per una capacità totale di 17,3 kg che garantisce un’autonomia con il solo metano di 440 km, mentre se aggiungiamo anche i 9 litri del serbatoio a benzina si tocca quota 580 km. I dati sulle prestazioni parlano invece di una velocità massima di 206 km/h, mentre per lo scatto da 0 a 100 km/h si impiegano appena 9,9 secondi. Se la capacità del bagagliaio della versione 5 porte si attesta sui 275 litri, la variante station wagon può contare su ben 482 litri ben sfruttabili. Declinata negli allestimenti Style, Business, Xcellence e FR, i prezzi della Leon TGI partono da 24.415 euro per la variante due volumi e da 25.165 euro la Leon ST TGI (station wagon).

Seat Ibiza 1.0 TGI 90 CV

La Ibiza TGI adotta la medesima meccanica della sorella a ruote alte Arona TGI che sfrutta il tre cilindri a benzina da 1.0 litro che eroga 90 CV e 160 Nm di coppia massima tra 1.800 e 3.800 giri/min. i tre serbatoi a metano (13,8 kg) offrono un’autonomia dichiarata pari a 360 km (ciclo WLTP) a cui si aggiungono i 150 km offerti dal serbatoio di benzina da 9 litri, per un totale di 510 km. Per quanto riguarda le prestazioni, l’Ibiza TGI raggiunge una velocità massima di 180 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 12,1 secondi. Disponibile in versione cinque porte, il listino della Ibiza TGI parte da 16.530 euro.

Tutto su: SEAT