SEAT e Snam insieme per promuovere la diffusione del gas naturale

Il costruttore spagnolo e l’utility italiana insieme per lo sviluppo del gas naturale come biocarburante e della relativa rete di ditribuzione.

SEAT e Snam insieme per promuovere la diffusione del gas naturale

di Redazione

27 novembre 2018

In occasione dello Snam Partners Day, Seat e Snam, principale utility del gas in Europa, hanno siglato una partnership che ha l’obiettivo di promuovere l’utilizzo del gas naturale (CNG – gas naturale compresso) e del gas rinnovabile (biometano) per le automobili. Questa nuovo accordo strategico, firmato a Milano tra il Presidente di Seat Luca de Meo e l’amministratore delegato di Snam Marco Alverà, punta quindi ad incrementare la mobilità sostenibile tramite l’uso del gas per le auto, oltre a inglobare nuovi progetti di ricerca e sviluppo in questo settore. Seat e Snam promuoveranno insieme CNG e bio-CNG come alternative più che valide rispetto ai carburanti tradizionali, sfruttando la condivisione di mercato strategici come Italia, Francia e Austria.

Grazie a questa nuova collaborazione, le aziende potranno intraprendere nuove strade per lo sviluppo di business specifici nei confronti di rivenditori, clienti commerciali e dei singoli automobilisti: in questo modo sarà possibile individuare nuovi progetti tecnologici e promuovere ulteriormente la rete delle stazioni di rifornimento di gas naturale.

“L’accordo con Snam pone le basi per una maggiore diffusione del CNG: l’Italia è leader in Europa nell’utilizzo di questa alimentazione e concentra il 55% delle vendite di auto a metano. Un veicolo su cinque venduti da SEAT in Italia è a CNG. Con questa collaborazione vogliamo dare ulteriore impulso allo sviluppo del gas compresso in Italia ed esportare in altri paesi questo caso di successo” ha dichiarato il presidente di SEAT Luca de Meo.

L’accordo tra i due colossi europei non si ferma qui, infatti prevede anche un accordo per lo sviluppo di inediti servizi per la mobilità sostenibile e la creazione di nuovi prodotti dedicati a chi utilizza questo tipo di veicoli. La partnership potrà essere estesa nel prossimo futuro anche ad altri brand appartenenti al Gruppo Volkswagen ed comprenderà iniziative volte allo sviluppo tecnologico del biometano che oltre a consentire un’ulteriore riduzione delle emissioni è anche una fonte rinnovabile.

“Questa nuova partnership permetterà di favorire un ulteriore sviluppo della mobilità sostenibile a gas naturale e biometano sia in Italia che in tutto il continente perché unisce due leader europei: noi nella realizzazione di infrastrutture innovative, Seat nello sviluppo di nuovi modelli premium.”. Queste le parole dell’amministratore delegato di Snam Marco Alverà che ha inoltre aggiunto: “Sia noi che SEAT siamo convinti che il gas naturale, ancora di più grazie alla rapida diffusione del gas rinnovabile, sia la soluzione più immediata per migliorare la qualità dell’aria nelle nostre città, abbinando sostenibilità ambientale a prestazioni ed economicità. La mobilità sostenibile è uno dei punti principali del nostro piano di investimenti da 200 milioni di euro nei business della transizione energetica”.

L’utilizzo di un veicolo alimentato con gas naturale abbatte le emissioni nocive di ossido di azoto di ben il 75% rispetto a un veicolo diesel, mentre la CO2 cala del 25% rispetto ad un’auto a benzina, mentre le polveri sottili vengono totalmente eliminate.

Tutto su: SEAT