Honda CR-V Hybrid: primo contatto con il SUV ibrido giapponese

Il crossover nipponico dotato di powertrain ibrido si fa apprezzare per il confort acustico e il piacere di guida offerti, coadiuvati da consumi estremamente ridotti.

Honda CR-V Hybrid: primo contatto con il SUV ibrido giapponese

di Redazione

05 dicembre 2018

Honda continua a puntare molto sul crossover CR-V, capace di raggiungere più volte la leadership tra i SUV più venduti del globo grazie ad una continua evoluzione portata avanti dall’ormai lontano 1995. Proprio a causa di questo costante miglioramento, la CR-V segue le ultime e più avanzate tecnologie abbandonando il diesel e abbracciando un più pulito powertrain ibrido.

Look grintoso

Dal punto di vista estetico, la nuova Honda CR-V Hybrid sfoggia un aspetto grintoso per merito dell’adozione di passaruota di maggiori dimensioni che si sposano armonicamente con il cofano motore dalle linee più definite, mentre la vista anteriore si caratterizza per il profilo unico dei proiettori. Al posteriore invece troviamo gruppi ottici con tecnologia LED che si distinguono per le linee scolpite che avvolgono i due angoli posteriori formando una “L” che lambisce il lunotto.

Grazie alle maggiori dimensioni esterne e al passo più lungo di ben 30 mm (per un totale di 266 cm), la CR-V vanta un abitacolo spazioso e confortevole studiato per ospitare comodamente cinque persone adulte, mantenendo allo stesso tempo a disposizione un generoso vano bagagli da 497 litri che diventano 1.694 abbattendo il divano posteriore. Per facilitare il carico dei bagagli si è invece optato per un ampio portellone completamente automatico.

La vettura può essere personalizzata con 8 differenti livree esterne: Rallye Red, Lunar Silver, Modern Steel, Cosmic Blue e Premium Crystal Red, perlati Platinum White, Crystal Black e Premium Agata Brown. Tutte le versioni della CR-V Hybrid sfoggiano cerchi in lega da 18 pollici, mentre l’allestimento top di gamma offre di serie il tetto panoramico.

Abitacolo moderno e curato

Seduti al posto di guida della CR-V Hybrid si apprezza la moderna plancia del tutto simile a quella della versione a benzina, ad eccezione di alcuni dettagli come ad esempio i tasti per selezionare la marcia in avanti o la retromarcia che prendono il posto della tradizionale leva del cambio, oppure la strumentazione digitale che al posto del contagiri sfoggia un indicatore della potenza. La vettura offre una piacevole seduta di guida rialzata e assemblaggi impeccabili, mentre alcuni materiali risultano duri al tatto e non sempre di eccellente qualità. Degno di nota il sistema di decelerazione che permette di regolare i tempi di decelerazione usando le palette posizionate dietro al volante. Il sistema di infotainment può contare invece su un display touch da 7 pollici incastonato nella console obliqua che permette di gestire numerose funzioni come la navigazione satellitare e l’impianto audio, inoltre tramite il software Honda Connect di seconda generazione si ha la possibilità di utilizzare la connettività per smartphone compatibile con i sistemi Apple CarPlay e Android Auto. Complessivamente l’impianto multimediale funziona bene, ma nella gestione non sempre risulta intuitivo.

Particolarmente ricca la dotazione di sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida (ADAS) che comprende tra le altre cose il cruise control adattativo con frenata automatica di emergenza, il sistema per il mantenimento della corsia, i sensori per l’angolo cieco, la chiave elettronica e i proiettori Full led.

Come funziona il sistema ibrido

La CR-V Hybrid sfrutta un powertrain ibrido “Full” dalla potenza totale di 184 CV e 315 Nm di coppia, dotato di un motore a benzina 2.0 litri da 145 CV abbinato ad una unità elettrica che trasmette la potenza alle ruote, ma che non può essere ricaricata dall’esterno tramite l’uso di un cavo. Il sistema viene gestito da una centralina capace di limitare al massimo il consumo di carburante, inoltre ottimizza l’uso del generatore di corrente e della batteria. La vettura mette a disposizione tre differenti modalità di funzionamento del sistema ibrido: con il tasto EV si aziona la modalità 100% elettrica che può essere utilizzata a bassa velocità e solo per un paio di chilometri. La modalità ibrida alterna brevi tratti solo con l’elettrico ad altri dove il motore benzina aziona il generatore che a sua volta trasmette energia sia all’unità elettrica che da potenza alle ruote che alla batteria. Questa modalità si attiva quando è richiesta maggiore potenza e viene utilizzata in differenti proporzioni a seconda della velocità. Se ad esempio si viaggia ad una velocità compresa tra i 40 e gli 80 km/h, la CR-V Hybrid sfrutterà per la metà del tempo la modalità EV Drive (49%), mentre tra gli 80 e i 120 km/h la modalità EV verrà utilizzata per circa un quarto del tempo (23%). Infine, a velocità superiori a 120 km/h la proporzione di modalità ibrida è destinata ad aumentare.

Alla guida della CR-V Hybrid

Al volante della CR-V Hybrid si nota subito un confort acustico eccellente, anche quando si viaggia in autostrada a velocità sostenuta. Il merito di questo risultato va all’uso di pannelli insonorizzanti supplementari e due sistemi che smorzano i rumori tramite gli altoparlanti, inoltre l’uso del motore a benzina è quasi sempre impercettibile. Il powertrain ibrido regala una guida fluida e rilassata, ma quando si schiaccia sull’acceleratore la spinta risulta costante e vigorosa. I 184 Cv permettono di ottenere uno scatto dichiarato da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi  nella versione FWD e in 9,2 secondi  nella variante AWD. L’unico, piccolo neo, è che quando si accelera con decisione i giri del motore 2.0 litri salgono vertiginosamente ricordando la guida di uno scooter senza marce. L’assetto è piuttosto rigido quando si affrontano le asperità della strada, mentre lo sterzo e sempre molto preciso e diretto. I consumi risultano invece sempre molto bassi, infatti il computer di bordo segnalava un consumo medio di circa 17km/litro.

Disponibile con trazione anteriore o integrale e negli allestimenti Comfort, Elegance, Lifestyle ed Executive, la Honda CR-V Hybrid viene offerta ad un prezzo di listino che parte da 32.900 euro della versione Confort e raggiunge i 44.500 euro della variante top di gamma Executive.

Tutto su: Honda CR-V