Jeep Cherokee restyling: un allestimento per ogni esigenza

La Cherokee restyling è proposta in 4 allestimenti a partire da 36.200 euro, può contare su nuovi motori e ben 3 tipologie di trazione integrale.

Jeep Cherokee restyling: un allestimento per ogni esigenza

di Valerio Verdone

14 settembre 2018

La Jeep Cherokee si rinnova con tocchi sapienti nello stile, interni più confortevoli, motorizzazioni riviste e si rivolge ad una vasta tipologia di automobilisti a partire da 36.200 euro. Infatti, con 4 allestimenti c’è l’imbarazzo della scelta e ognuno può trovare la Cherokee più idonea alle sue esigenze.

La versione d’accesso, denominata Longitude, adesso è più ricca e vanta un’estetica più accattivante con cerchi in alluminio verniciato da 17 pollici i fari anteriori a LED, gli specchietti retrovisori ed le maniglie delle porte in tinta con la carrozzeria, la modanatura dei finestrini lucida e le barre del tetto argentate. Presenta un abitacolo impreziosito dal pomello del cambio e dal volante in pelle con comandi radio integrati, dai nuovi sedili in tessuto premium e dal climatizzatore automatico bizona. Inoltre, soddisfa anche sul piano della sicurezza per via di sistemi come il Forward Collision Warning-Plus, il LaneSense Lane Departure Warning Plus, l’Advanced Brake Assist e il Blind-spot Monitoring con Rear Cros-Path Detection.

Ma se non ci si accontenta dello schermo touch da 7 pollici si può prendere in considerazione la versione Limited che spicca per via dei cerchi in lega da 18 pollici, dei sedili anteriori in nappa riscaldati e regolabili elettricamente, per il vano di carico con rivestimento in moquette, e, appunto, per il sistema Uconnect con schermo touch da 8,4 pollici. Con questo allestimento poi si hanno di serie anche il nuovo portellone posteriore con apertura automatica, l’Adaptive Cruise Control-Plus con funzione Stop & Go ed i sensori di parcheggio anteriori.

Per chi vuole il massimo però non resta che puntare alla variante più ricca, la Overland, che può contare su nuovi cerchi in alluminio lucido da 19 pollici, tetto panoramico CommandView con doppi vetri apribile elettricamente, sedili ventilati in nappa di elevata fattura, plancia con rivestimento in pelle, volante riscaldato con inserti in legno Zebrano e sedili posteriori riscaldati.  Il quadro strumenti può avere il display da 7 pollici a colori configurabile per avere le informazioni più disparate tra cui quelle fornite dal Selec-Terrain.

Ma Jeep ha pensato anche ai professionisti con la versione Business che può contare sul sistema multimediale con schermo da 8,4 pollici, sull’impianto audio con 9 altoparlanti e subwoofer, sui sedili anteriori e sul volante riscaldati, sul portellone ad azionamento automatico “hands free” e sui sedili anteriori regolabili elettricamente.

Da segnalare i nuovi motori 2.2 turbodiesel da 150 CV e 195 CV e l’arrivo del più potente 2 litri turbo benzina da 270 CV per gli amanti delle prestazioni. Inoltre, la trazione integrale è disponibile in 3 tipologie: la prima trasferisce la coppia al posteriore in caso di necessità; la seconda sfrutta anche le marce ridotte, mentre la terza vanta anche il blocco del differenziale posteriore.

Tutto su: Jeep Cherokee