Seat Arona: primo contatto con l’inedito SUV spagnolo

La Casa di Martorell prosegue con il suo vigoroso rilancio con l’inedita Arona, B-SUV tecnologico e super personalizzabile.

Il vigoroso rilancio della Seat passa dalle vetture più in voga del momento, ovvero i SUV: dopo il lancio dell’apprezzata Ateca, la Casa di Martorell si lancia alla conquista del segmento dei B-SUV con l’inedita Arona, offerta sul mercato italiano a partire da 16.950 euro, mentre nel 2018 la gamma dei modelli a “ruote alte” verrà completata con un SUV 7 posti.

Dopo anni di bilanci in rosso, la Casa spagnola sta vivendo un periodo d’oro: nel progressivo di quest’anno è infatti riuscita ad immatricolare ben 314.900 unità che si traducono in un ottimo +13,4% rispetto al medesimo periodo del 2016. Questi numeri sono merito dei nuovi prodotti del costruttore iberico, considerando che agli ottimi risultati ottenuti dall’Ateca si aggiungono quelli della media Leon e della nuova generazione dell’Ibiza.

La Seat Arona risulta basata sul nuovo pianale modulare MQB A0 che ha fatto il suo debutto sulla Ibiza e viene utilizzato anche sulla Volkswagen Polo di ultima generazione. Le dimensioni del nuovo modello parlano di una lunghezza pari a 4,14 metri, di una larghezza di 1,78 metri e di una altezza di 1,54 metri. La vettura può vantare inoltre un’altezza da terra di 190 mm, più che sufficienti ad affrontare uno sterrato leggero, mentre grazie all’abbondante abitabilità interna riesce a vantare un vano bagagli che varia da 400 fino a 1.280 litri se si abbattono i sedili posteriori.

Esteticamente la vettura sfoggia linee tese e spigoli vivi che esaltano l’aspetto sportiveggiante della vettura, inoltre la Arona da grande spazio alla personalizzazione estetica grazie a ben 68 differenti combinazioni del corpo vettura che possono essere ottenute giocando con la scelta tra 11 colori della carrozzeria con 3 tinte dedicate al tetto dell’auto. Anche l’abitacolo – che tradisce le sue origini “tedesche” per quanto riguarda la scelta di ottimi materiali e la precisione negli assemblaggi – può essere impreziosito con diverse colorazioni dedicate agli inserti della plancia, mentre sulla versione sportiva FR troviamo plancia e sedili rivestiti in Alcantara con cuciture in contrasto di colore rosso.

Al centro della console troviamo il display dell’impianto di infotainment che a seconda della versione scelta offre uno schermo da 5 pollici o uno da 8 pollici a colori con cui è possibile controllare le funzioni di connettività per smartphone Android Auto e CarPlay di Apple e il MirrorLink. La dotazione della vettura prevede anche la ricarica senza fili per il cellulare e a partire dal 2018 la strumentazione digitale e l’assistenza vocale.

Non si possono tralasciare i numerosi dispositivi elettronici dedicati all’ausilio alla guida e alla sicurezza, tra cui il cruise control adattivo con funzione stop&go se si sceglie il cambio automatico, la frenata d’emergenza con rilevamento dei pedoni, il monitoraggio della stanchezza del guidatore, quello dell’angolo cieco e il sistema di frenata anticollisione multipla.

Disponibile con la sola trazione anteriore, la Arona viene proposta al momento del lancio con il 3 cilindri a benzina  da 1.0 litri declinato nelle potenza da 95 e 115 CV. La gamma verrà completata con la versione sportiveggiante FR equipaggiata con il benzina 1.5 litri da 150 CV e con il 3cilindri da 1.0 litri bi-fuel (benzina-metano). Infine sul fronte dei diesel troviamo il noto 1.6 litri TDI offerto nelle varianti da 95 e 115 CV.

Al momento del debutto commerciale la Seat Arona viene offerta a partire da 16.950 euro per la motorizzazione 1.0 EcoTSI 95 CV nella versione Reference, che diventano 18.870 euro per la versione Style e 20.870 euro per la Xcellence.

Seat Arona: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Seat Ateca 2021

Altri contenuti