Opel Astra ecoM: versione a metano con prezzi da 23.300 euro

L’inedita Opel Astra ecoM alimentata a metano promette costi di gestione bassissimi e vanta un animo ecologico.

La Casa del Fulmine presenterà ufficialmente sotto i riflettori dell’imminente Salone di Francoforte 2017 (14-24 settembre) la nuova Opel Astra ecoM, inedita versione a metano dell’apprezzata media tedesca. Ordinabile da subito, la Astra ecoM viene offerta ad un prezzo di listino che parte da 23.300 euro per la versione a cinque porte, mentre la variante familiare Sports Tourer risulta disponibile a partire da 24.300 euro.

La media teutonica sfrutta un motore turbo 1.4 litri alimentato a metano, in grado di sviluppare una potenza di 110 CV e una coppia massima di 200 Nm – disponibile tra 2.000 e 3.600 giri – gestiti da un cambio manuale a sei rapporti. Questo propulsore può essere alimentato con gas naturale, biogas o una miscela di questi due carburanti. Secondo i dati dichiarati, il quattro cilindri promette un consumo nel ciclo misto pari a 3-4,1 kg/100 km ed emissioni nocive di CO2 pari a 116-113 g/km (ciclo NEDC).

La vettura è equipaggiata con due bombole Tipo 4 in composito a base di fibra di carbonio, capaci di ospitare 117,5 litri nominali di gas, mentre un serbatoio di benzina di riserva capiente 13,7 litri permette di raggiungere la stazione di rifornimento più vicina in caso di necessità. Oltre a permettere un netto risparmio in termini economici rispetto ai tradizionali motori alimentati a benzina o con il diesel, l’unità a metano è anche ecologica grazie alle ridotte emissioni di CO2.

L’Astra ecoM vanta inoltre una dotazione di accessori e tecnologie che solitamente si trovano su modelli di segmento superiore. L’equipaggiamento della vettura comprende infatti tra le altre cose i proiettori anteriori attivi IntelliLux LED a matrice che permettono al guidatore di tenere gli abbaglianti sempre accesi senza il timore di infastidire gli altri utenti della strada. Non mancano i servizi di connettività Opel OnStar che aumentano la sicurezza e mettono a disposizione un assistente personale, mentre il sistema di infotainment risulta compatibile con i protocolli di connettività per smartphone Apple CarPlay e Android Auto. Con il sistema GPS Navi 900 IntelliLink con navigatore integrato sarà inoltre molto più semplice trovare i punti di interesse, come ad esempio le stazioni di rifornimento.

Non mancano infine i sistemi di assistenza alla guida, come quello che riconosce i cartelli stardali, oppure il dispositivo che aiuta nel mantenimento della carreggiata di marcia (Lane Keep Assist), o ancora la frenata automatica d’emergenza con avviso di possibile incidente.

Opel Astra 1.5 CDTI 122 CV Ultimate: la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Opel Grandland X Plug-in, anche a trazione anteriore

Altri contenuti