Peugeot 508: novità 2022, allestimenti e prezzi

La “segmento D” di Sochaux è stata ottimizzata nelle proposte di gamma e riceve nuove finiture estetiche e funzionali, mentre la lineup delle unità motrici è invariata.

A tre anni e mezzo dal debutto dell’attuale seconda generazione (a sua volta seguita dalla versione Station Wagon che esordì nell’estate 2019), Peugeot 508 si rifà il trucco. L’”ammiraglia” di Sochaux, che in tempi ancora più recenti è stata oggetto di un sostanziale programma evolutivo che ha riguardato, nell’ordine, l’introduzione della configurazione ibrida plug-in e l’arrivo della ultrapotente declinazione “da sparo” PSE-Peugeot Sport Engineered, viene sottoposta ad un “maquillage” di sostanza che ne aggiorna l’assortimento di gamma per il mercato italiano, propone nuove tinte carrozzeria e modanature esterne, ed una serie di accessori hi-tech. Il tutto, ferma restando la lineup delle proposte di alimentazione, che fanno riferimento alla ben conosciuta (ed ampia) varietà di sistemi di propulsione.

Ecco quanto costa e la composizione di gamma

La nuova edizione 2022 della “segmento D” di Sochaux ottimizza la propria presenza sul nostro mercato: escono in effetti di scena le configurazioni Active, Allure e Business, mentre restano confermate le altre versioni (più accessoriate) finora disponibili:

  • Active Pack;
  • Allure Pack;
  • GT;
  • GT Pack.

Di seguito i dettagli relativi agli importi di vendita comunicati da Peugeot Italia.

  • Peugeot 508 Active Pack: il listino parte da 33.900 euro (versione benzina PureTech turbo berlina);
  • Peugeot 508 Active Pack Station wagon: da 34.900 euro (stessa declinazione di motore);
  • Peugeot 508 Plug-in Hybrid Allure Pack: da 48.950 euro.

Corpo vettura: le novità

All’esterno, Peugeot 508 2022 si segnala per il debutto, fra le tinte carrozzeria disponibili senza sovrapprezzo, della finizione Dark Blue metallizzato. Per restare in tema di upgrade estetici, le cornici della finestratura laterale adottano un nuovo corso stilistico, attraverso una colorazione in nero brillante per tutta la gamma. La stessa finitura riguarda i gusci degli specchi retrovisori e, negli allestimenti GT e GT Pack, la griglia anteriore (qui con inserti in Dark Chrome). Da segnalare una interessante dotazione che va ad arricchire l’equipaggiamento delle proposte Allure Pack: i gruppi ottici Full Led, forniti di serie.

Il restyling per l’abitacolo

Anche gli interni sono stati “riveduti e corretti” in materia di connotazione estetica e di funzionalità: nello specifico, il pulsante di avviamento assume una tinta Dark Chrome (corrispondente alle modanature esterne nella griglia anteriore) per le configurazioni Allure Pack, GT e GT Pack. In particolare, la versione Hybrid 225 (ibrida ricaricabile) in allestimento GT Pack riceve il rivestimento misto in TEP e Alcantara, in modo da allinearsi così alla corrispondente proposta a motore termico e adottando una colorazione più scura.

Motorizzazioni: tutto come prima

Sotto al cofano, nessuna sorpresa: l’”ammiraglia” di Peugeot conferma le tre tipologie di alimentazione che ne compongono l’attuale lineup, vale a dire benzina, turbodiesel e Hybrid Plug-in 225. Nello specifico, le varianti Diesel BlueHDi 130, benzina PureTech Turbo 130 e Plug-in vengono abbinate di serie al cambio automatico EAT8 ad otto rapporti.

Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.