Mercedes Classe E restyling: primo contatto

Al volante della vettura della Stella aggiornata nell’estetica, nei propulsori e a livello d’infotainment. Ecco tutti i suoi segreti.

E’ tempo di restyling per la Classe E, una delle Mercedes-Benz più rappresentative, in tutte le sue varianti, dalla berlina, passando per la Coupé, fino ad arrivare alla Cabrio. L’abbiamo guidata in versione Coupé con il 3 litri biturbodiesel silenzioso e prodigo di coppia.

Esterno: come la vuoi, classica o moderna

La linea cambia sopratutto nella variante berlina, mentre sulle altre è più che altro il frontale ad aver subito delle modifiche sostanziali. In pratica, la versione più classica acquista maggiore dinamismo con l’anteriore rivisto ed i nuovi gruppi ottici, in particolare quelli posteriori, che vanno a snellire particolarmente la coda. Torna la Stella sul cofano nell’allestimento Exclusive, il quale consente di avere anche la calandra dalle forme classiche e con le cromature. La tradizione si rinnova dunque, ma i veri cambiamenti sono sotto pelle.

Interno: salotto tecnologico

Il salotto buono della Classe E è sempre un ambiente comodo e spazioso in cui viaggiare, ma adesso è anche più hi-tech, come dimostra il sistema multimediale Mbux che offre tutte le qualità d’interazione apprezzate sulla Classe A: dalla realtà aumentata per la navigazione, alle grafiche che mutano tramite i sensori di prossimità. Sparisce dunque il comando sul tunnel centrale in favore di un touchpad, ed arriva anche un nuovo volante: più piccolo con il nuovo alloggiamento per l’airbag, e con i tasti a sfioramento. Con il pacchetto Energizing degli attuatori presenti nelle sedute effettuano micromovimenti in continuazione al fine di migliorare la postura di chi guida, mentre il PowerNap consente al conducente delle varianti ibride plug-in di riposarsi al meglio nelle fasi di ricarica mediante le funzioni addormentamento, sonno e risveglio. Non manca infine, un sistema che sfrutta i device indossabili Garmin per studiare in continuazione i parametri biometrici di chi è al volante, in modo da adattare i sistemi di bordo al livello di stress riscontrato. Si chiama Energizing Coach ed è uno strumento di cui tutti avremmo bisogno.

Motori per ogni esigenza

Sotto il cofano la scelta è ampia, con motori benzina e diesel dalle potenze che vanno da 156 CV a 367 CV, propulsori con il sistema ibrido leggero e ben 7 modelli con tecnologia plug-in Hybrid, tra cui la 300 de 4Matic che associa ad un 4 cilindri 2 litri diesel da 194 CV un motore elettrico da 122 CV per una potenza di sistema di 316 CV ed un consumo dichiarato di 1,6l/100 km, con emissioni di Co2 nell’ordine di 42 g/km. Si tratta dell’unico plug-in ibrido diesel presente nel suo segmento di mercato che promette anche una percorrenza di 54 km ad impatto zero. Al vertice delle proposte motoristiche della Classe E restyling troviamo la E 53 AMG 4Matic con EQ Boost a 48 Volt da 22 CV, che si associano ai 435 CV del 6 cilindri 3.0 biturbo, e la cattivissima E 63 S AMG 4Matic+ con il poderoso V8 4.0 biturbo da ben 612 CV.

Al volante: comfort e prestazioni

Nella nostra presa di contatto siamo saliti su una variante coupé diesel dal cuore generoso, un 3.0 biturbo a gasolio capace di erogare 340 CV e 700 Nm di coppia massima, un motore identificato dalla sigla E 400d. Bella ed elegante come poche, questa vettura fila via come il vento, nel senso che non si fa sentire se non per le folate di coppia che arrivano sulla strada attraverso le ruote posteriori. Nonostante le dimensioni importanti, nelle curve si rivela più agile del previsto e il bello è che asseconda anche una guida impegnata senza fare una piega: in curva segue perfettamente le traiettorie e smorza le eventuali asperità con un assetto davvero azzeccato. Ovviamente, regala il massimo del comfort quando si vuole viaggiare senza fretta, e con il nuovo sistema multimediale ora anche l’infotainment è al passo con i tempi. Tra gli aiuti alla guida spicca il dispositivo che adatta la velocità al percorso, non solo in base ai limiti in vigore, ma anche quando ci si avvicina ad una rotatoria o ad un casello autostradale, tanto per fare degli esempi. Inoltre, il Blind Spot Assist attivo assiste il conducente anche quando deve scendere dall’auto e sopraggiunge un’altra vettura difficile da scorgere. Per i più pigri poi c’è sempre il Parktronic, che dispensa il guidatore da qualsiasi impegno per entrare o uscire dai parcheggi sfruttando la telecamera a 360°.

Prezzi: da 55.550 euro

Per la Classe E restyling, proposta in 5 allestimenti, denominati Sport, Business Sport, Exclusive, Premium, e Premium Plus, il listino parte dai 55.550 euro della E 200 EQ-BOOST berlina, ed arriva ai 93.490 euro della AMG E53 4Matic+ EQ-BOOST SW. L’interessante ibrida plug-in diesel, la E300 de Eq-Power invece parte da 66.860 euro.

Mercedes Classe E restyling: primo contatto Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Maserati Trofeo Collection

Altri contenuti