Nuova Porsche 911 Turbo S: svelati i segreti dell’aerodinamica attiva

Il sofisticato sistema Porsche Active Aerodynamics (PAA) regala alla 911 Turbo S un comportamento ottimale in ogni situazione di guida.

Il debutto della nuova Porsche 911 Turbo S – realizzata sulla generazione “992” dell’iconica sportiva di Zuffenhausen – ha alzato ulteriormente il livello di performance offerto nel segmento delle supercar, grazie all’introduzione di nuove e più sofisticate tecnologie che ovviamente hanno riguardato anche l’aerodinamica della vettura.

Sistema PAA evoluto

Quest’ultima viene gestita in maniere dal sistema PAA (Porsche Active Aerodynamics), ovvero un sistema di aerodinamica attiva introdotto sulla precedente generazione della 911 Turbo ed ora ulteriormente affinato e proposto anche su tutti gli altri modelli presenti nella gamma del costruttore teutonico. Il Porsche Active Aerodynamics gestisce e adatta le caratteristiche aerodinamiche della vettura alle varie situazioni di guida, tenendo conto della velocità e della modalità di guida impostata. Se ad esempio si vogliono garantire velocità e consumi contenuti, il sistema PAA offrirà un basso coefficiente aerodinamico, al contrario se si desidera prediligere il comportamento dinamico, il dispositivo offrirà una deportanza elevata.

Nuove funzioni Wet Mode e Airbrake

I componenti aerodinamici attivi presenti sulla nuova Turbo S sono in totale tre: l’alettone posteriore estraibili ed inclinabile, lo splitter anteriore mobile e le alette di ventilazione attive. Bisogna inoltre segnalare l’introduzione delle nuove funzioni Wet Mode e Airbrake: la prima risulta capace di spostare l’equilibrio aerodinamico verso l’asse posteriore con l’obiettivo di offrire una maggiore stabilità della vettura in caso di guida su fondo bagnato. La seconda funzione genera invece una maggiore resistenza aerodinamica e deportanza più elevata in caso di frenata a fondo ad alta velocità, diminuendo in questo modo lo spazio di frenata e aumentando la stabilità di marcia. Il sistema PAA aumenta anche il confort quando si viaggia con il tetto scorrevole o con la capote aperti, perché permette di ottimizzare il flusso dell’aria attorno al veicolo. In totale sono disponibili ben otto diverse configurazioni aerodinamiche, ognuna delle quali sfrutta una combinazione specifica dei componenti aerodinamici attivi.

Cx variabile in base alla regolazione aerodinamica

L’alettone posteriore e lo spoiler anteriore attivo di nuova concezione aumentano del 15% la forza deportante, garantendo maggiore stabilità e caratteristiche dinamiche superiori a velocità più elevate. La deportanza massima in posizione Performance (modalità Sport Plus attivata) è ora di circa 170 kg. Il coefficiente aerodinamico (cx) della 911 Turbo S varia in base alla regolazione aerodinamica: quella più efficiente vanta un cx minimo di 0.33 e richiede che le alette siano chiuse e gli spoiler anteriore e posteriore retratti.

Alette di ventilazione

Le nuove alette di ventilazione attive hanno il compito di ridurre la resistenza aerodinamica e di conseguenza il consumo di carburante. Le alette sono posizionate nelle prese d’aria a sinistra e a destra del sottoparaurti anteriore e il sistema di regolazione continua consente di modulare il passaggio dell’aria di raffreddamento attraverso i radiatori.

Spoiler anteriore

Lo spoiler anteriore è composto da tre segmenti che possono essere “aperti” separatamente grazie a degli attuatori, con i due esterni che funzionano sempre in modo sincrono. Lo spoiler anteriore è realizzato in plastica flessibile (elastomero) e può quindi ruotare in modo tale da consentire l’estrazione o la retrazione del segmento centrale quando i segmenti esterni sono estesi.

Alettone posteriore

L’alettone posteriore può essere esteso e inclinato tramite regolazione elettrica che avviene principalmente in base alla velocità e alla modalità di guida selezionata. Alle già note posizioni Speed e Performance si aggiungono quelle Eco, Performance II,  Wet e Airbrake, già precedentemente citate.

Porsche 911 Turbo S, l’assetto aerodinamico: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Porsche Panamera Turbo S Sport Turismo

Altri contenuti