Skoda Karoq e Kodiaq S-Tech: prezzi e dotazione del nuovo allestimento

Il medium SUV e lo Sport Utility full-size di Mlada Boleslav aggiungono una configurazione che amplia dotazioni, connettività e praticità di impiego.

Una nuova linea di allestimento che conferma l’attenzione del costruttore nei confronti dei sistemi di ausilio attivo alla guida di ultima generazione, finalizzati a realizzare un modulo di guida semi-autonoma di livello 2; nonché su un livello superiore di connettività e su un ancora più versatile gamma di soluzioni abitacolo.

Con questo “biglietto da visita”, Skoda accompagna l’esordio sul mercato delle inedite versioni S-Tech per il compact-SUV Karoq ed il più grande “Sport Utility” Kodiaq, due dei modelli che hanno contribuito agli ottimi risultati operativi che il marchio boemo ha totalizzato nel 2019, conclusosi per Skoda con 1,24 milioni di veicoli consegnati (consuntivo soltanto leggermente inferiore rispetto al 2018, tuttavia sempre di rilievo in quanto per il sesto anno consecutivo è stato superato l’importante traguardo del milione di nuove unità immesse in circolazione nel mondo; e sempre positivo nei mercati dell’Europa occidentale, dove l’oltre mezzo milione di nuovi esemplari si è tradotto in un 7% in più in rapporto all’anno precedente).

Nello specifico, le nuove varianti Skoda Karoq S-Tech e Skoda Kodiaq S-Tech, osserva Skoda Italia, si incaricano – attraverso una ricca dotazione di serie “Che abbina un importante vantaggio Cliente sul costo delle singole dotazioni con la possibilità di personalizzare il modello senza limitazioni” – di coniugare al meglio gli atout di funzionalità, abitabilità ed avanzate tecnologie in materia di connettività e sicurezza attiva che contraddistinguono la produzione “a ruote alte” di Mlada Boleslav.

Versioni benzina e gasolio

Il ventaglio delle motorizzazioni proposte comprende, nell’ordine, le varianti a benzina 1.0 TSI (Karoq) e 1.5 TSI ACT (ovvero con sistema di disattivazione automatica di due dei quattro cilindri nelle condizioni di lavoro a basso e medio carico) per Karoq e Kodiaq; e le versioni turbodiesel 1.6 TDI (Karoq) e 2.0 TDI (Karoq e Kodiaq), tutte provviste di sistema SCR di riduzione catalitica selettiva. Il cambio è, a seconda delle singole versioni, manuale a sei rapporti oppure automatico DSG doppia frizione a sette rapporti. La trazione, anteriore per tutte le declinazioni, è anche integrale per i modelli 2.0 TDI.

Il dettaglio dei prezzi

Già definita la timeline di “lancio” commerciale: Skoda Karoq S-Tech e Skoda Kodiaq S-Tech sono presenti in listino, con prezzi “chiavi in mano” che partono da, rispettivamente, 27.590 euro (Karoq 1.0 TSI 115 CV) e da 31.690 euro (Kodiaq S-Tech 1.5 TSI 150 CV). Le prime consegne sono previste per febbraio 2020: il debutto su strada è, dunque, imminente.

Di seguito la gamma e gli importi di vendita.

Skoda Karoq S-Tech: versioni benzina

  • Karok 1.0 TSI S-Tech 115 CV: 27.590 euro
  • Karok 1.5 TSI ACT 150 CV: 28.990 euro
  • Karok 1.5 TSI ACT DSG 150 CV: 30.640 euro.

Skoda Karoq S-Tech: versioni turbodiesel

  • Karok 1.6 TDI SCR 115 CV: 30.190 euro
  • Karoq 1.6 TDI SCR DSG 115 CV: 31.840 euro
  • Karoq 2.0 TDI SCR 150 CV: 31.890 euro
  • Karoq 2.0 TDI SCR 4×4 DSG 150 CV: 35.740 euro.

Skoda Kodiaq S-Tech: versioni benzina

  • Kodiaq 1.5 TSI ACT 150 CV: 31.690 euro
  • Kodiaq 1.5 TSI ACT DSG 150 CV: 33.890 euro.

Skoda Kodiaq S-Tech: versioni turbodiesel

  • Kodiaq 2.0 TDI SCR DSG 150 CV: 37.340 euro
  • Kodiaq 2.0 TSI SCR 4×4 150 CV: 38.040 euro
  • Kodiaq 2.0 TDI SCR 4×4 DSG 150 CV: 39.840 euro.

Corpo vettura: gli accessori in più

La nuova configurazione S-Tech per Skoda Karoq e Skoda Kodiaq si inserisce, nelle rispettive lineup, fra l’allestimento Style e la declinazione Scout. Per il più piccolo Karoq ed in rapporto all’allestimento Ambition di accesso alla gamma, il layout esterno offre, in aggiunta, l’impianto lavafari integrato, la fanaleria Full Led con sistema AFS-Adaptive Frontlight System e regolazione dinamica del fascio luminoso, ed i fari fendinebbia con funzione cornering. A sua volta, Skoda Kodiaq S-Tech dispone di serie anche degli ugelli lavavetro riscaldabili. Ovviamente immutate le dimensioni esterne: 4,38 m di lunghezza, 1,84 m di larghezza e 1,6 m di altezza su un passo di 2.624 mm e 158 mm di altezza minima da terra per Karoq S-Tech; 4,7 m di lunghezza, 1,88 m di larghezza (2,08 m compresi gli specchi retrovisori esterni), 1,66 m (1,68 m comprese le barre portatutto longitudinali) di altezza per Kodiaq su un passo di 2.788 mm e 193 mm di altezza minima da terra.

Abitacolo, multimedialità e capacità del vano bagagli

All’interno, Skoda Karoq S-Tech dispone di serie dell’esclusivo modulo VarioFlex ai sedili posteriori: sistema che, al posto del divanetto, prevede tre “sedute” singole, con relativi schienali ed i cui due laterali possono scorrere in senso longitudinale oppure traslare in senso trasversale, tutte abbattibili e, all’occorrenza, anche rimosse singolarmente: in questo modo, lo spazio abitacolo e quello destinato al carico di oggetti e bagagli possono essere configurati in 45 soluzioni differenti. Skoda Kodiaq S-Tech comprende la terza fila di sedili “a scomparsa”, attraverso la quale possono trovare posto fino a sette passeggeri. La dotazione infotainment comprende, di serie, il ricorso alla tecnologia SmartLink+ provvista di connettività compatibile con gli standard Apple Car Play, Android Auto e MirrorLink, la suite di servizi dedicati Skoda Car Connect (con, fra gli altri, la chiamata d’emergenza con service proattivo per 10 anni e 3 anni di accesso remoto alle funzionalità), il navigatore satellitare “Amundsen” con display da 8” ed i servizi di infotainment online. Il volume utile di carico al bagagliaio rimane immutato, dunque decisamente ampio: da 479 litri (nel normale assetto di marcia) a 1.810 litri (a sedili posteriori completamente abbattuti, ed in abbinamento al VarioFlex) per Karoq S-Tech; e da 650 litri a 2.065 litri per Kodiaq S-Tech.

Sistemi ADAS: dotazione completa

In ausilio al conducente, Skoda Karoq S-Tech viene equipaggiata con un ampio “pacchetto” di tecnologie attive, utili alla realizzazione della guida semi-assistita di Livello 2: dal Cruise Control adattivo con sistema di frenata automatica d’emergenza e mantenimento della distanza di sicurezza, al Front Assistant con riconoscimento pedoni, al Lane Assistant per il mantenimento della corsia di marcia, al Side Assistant con Rear Traffic Alert per il controllo degli “angoli ciechi” e dei veicoli che sopraggiungono da dietro, fino al Driver Activity Assistant ed alla telecamera posteriore. Per le versioni dotate di cambio DSG doppia frizione sette rapporti, l’equipaggiamento dispone altresì della funzione Traffic Jam Assistant che, in caso di congestionamento del traffico e comunque fino a 60 km/h, controlla in modalità autonoma l’avanzamento del veicolo, la frenata ed il mantenimento della propria corsia, lasciando al conducente soltanto il compito di tenere le mani sul volante.

Per entrambi i modelli Karoq e Kodiaq S-Tech, Skoda offre agli acquirenti la possibilità di personalizzarne l’aspetto estetico attraverso l’intera tavolozza delle tinte carrozzeria e l’intero programma di equipaggiamenti a richiesta previsti; fra questi, è da segnalare il nuovo “Design Pack”, che comprende un set di cerchi in lega da 18” nella finitura Antracite, le barre portatutto longitudinali verniciate in nero, una modanatura cromata alle cornici dei finestrini e (soltanto per Karok) anche la finestratura posteriore oscurata.

Skoda Karoq Scout e Sportline: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Skoda Octavia: arriva la quarta generazione

Altri contenuti