Clio Moschino TCe 75 Intens: la prova su strada

Al volante della più glamour delle Clio guidabile anche dai neopatentati che brilla per prestazioni e consumi.

La Renault Clio di nuova generazione sta arrivando, ma intanto la vettura più venduta in Italia nel 2018 dopo la Fiat Panda, diventa fashion abbinandosi al brand Moschino e viene proposta con il 3 cilindri sovralimentato da 898cc e 76 CV che può essere guidato anche dai neopatentati.

Esterni: dettagli preziosi

La Clio Moschino della nostra prova è già esclusiva per via della livrea Nero Etoilé e dei cerchi da 17 pollici diamantati, in più può contare sui dettagli Moschino come le modanature laterali ed i retrovisori in nero lucido. Per il resto, la linea non cambia visto che è attualissima, al punto che la clientela ha chiesto espressamente di non stravolgerla per il nuovo modello. La maniglia della portiera posteriore annegata nel montante le conferisce sportività così come il piccolo lunotto posteriore. Compatta e muscolosa è una delle vetture più riuscite nel segmento B.

Interni: particolari firmati

Il volante con la firma Moschino e le finiture delle bocchette d’areazione specifiche conferiscono carattere ad un abitacolo ben riuscito a livello ergonomico in cui spicca la strumentazione digitale ed il display centrale per gestire l’infotainment. Rimangono separati i comandi del climatizzatore e questo è senz’altro un punto a favore della Clio in quanto evita pericolose distrazioni al volante. Le finiture sono migliorabili così come la qualità di alcune plastiche, mentre il bagagliaio da 300 litri è ben sfruttabile.

Al volante: briosa ma parca

L’aspetto che si evidenzia principalmente con la Clio Moschino equipaggiata con il piccolo 3 cilindri turbo da 76 CV è la ripresa ai bassi regimi che consente di guadagnare velocità rapidamente. Certo, quando si dà fondo a tutta la potenza il propulsore si fa sentire, ma a velocità costante non rivela la sua architettura ed è ben insonorizzato. L’assetto è indovinato, come quello delle altre Clio, e la vettura è a prova di neofita, nel senso che perdona molto in caso di errore. Così, può essere affidata con una certa tranquillità anche ad un neopatentato. Inoltre, i consumi si attestano oltre i 16 km/l di media, e questo è un altro aspetto da considerare, soprattutto in rapporto alle prestazioni: 0-100 km/h coperto in 12,3 secondi e 178 km/h di velocità massima.

Prezzo: da 17.600 euro

Bella, ricca e al passo con i tempi la Clio della nostra prova ha un prezzo di 17.600 euro, ma la dotazione di serie è ricca e va dai cerchi in lega da 16 pollici alla radio DAB passando per il climatizzatore automatico, il cruise control e l’Easy Access System. Ma ci sono anche i fendinebbia, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, la retrocamera, i sensori luci e pioggia, ed altro ancora. Inoltre, l’esemplare testato aveva anche i cerchi da 17 pollici diamantati con personalizzazioni Moschino e la vernice metallizzata Nero Etoilé.

Renault Clio 0.9 TCE Moschino 75 CV, la prova su strada Vedi tutte le immagini
8
9
8
7.5
8
7.5

Pro

Altri contenuti