Toyota GT86 Racing Edition: la prova su strada

La coupé di Casa Toyota è ancora più affilata per soddisfare anche i guidatori più esigenti con sospensioni Sachs e freni Brembo.

Ci sono auto pensate con razionalità e concretezza per affrontare al meglio l’utilizzo quotidiano e poi ci sono vetture costruite per gli appassionati della guida, per coloro che al volante ricercano essenzialmente l’emozione. La Toyota GT86 è sicuramente una di queste e, con la variante Racing Edition, sottolinea il concetto in maniera inequivocabile.

Esterni: particolari che fanno la differenza

La Racing Edition si riconosce subito, spicca per degli elementi in nero che fanno la differenza: si tratta dello spoiler posteriore, delle calotte dei retrovisori esterni e dei cerchi da 17 pollici che lasciano intravedere le pinze rosse dell’impianto frenante Brembo. Quest’ultime vengono evidenziate anche dalla colorazione Thunder Grey, esclusiva di questo allestimento. Insomma, si capisce dalla prima occhiata che questa GT86 è ancora più affilata e pronta a mordere l’asfalto.

Interni: ancora più racing con l’Alcantara

L’abitacolo della GT86 ha, da sempre, una prerogativa: avvolge il guidatore mettendolo al centro della scena. E la Racing Edition va oltre grazie all’Alcantara che riveste sedili, parte dei pannelli porta, della plancia e della strumentazione. Quest’ultima con il grande contagiri al centro è l’ideale per concentrarsi sulla guida, mentre il quadrante a destra consente di visualizzare gli altri parametri della vettura. C’è anche lo schermo dedicato all’infotainment nella zona centrale dell’abitacolo, ma il vero appassionato focalizza subito l’attenzione sulla corta leva del cambio manuale a 6 rapporti. A completare il quadro pensano le cuciture rosse che rendono ancora più calda l’atmosfera. Lo spazio a bordo è ideale per due persone, ma, volendo, ci sono anche due posti nella zona posteriore per due bambini o due passeggeri di bassa statura.

Al volante: feeling totale

Diciamoci la verità, la GT86 è una “vecchia” conoscenza, sono sempre rimasto affascinato dalle sue caratteristiche dinamiche, e ad ogni occasione ho potuto approfondirne la guida. Il suo due litri 4 cilindri boxer adesso è arrivato a 205 CV con 224 Nm di coppia massima; per qualcuno il turbo lo renderebbe più pimpante ai bassi regimi, ma il fatto è che questo motore ama girare alto, e adesso riprende meglio anche in basso, ma predilige sempre una guida alla vecchia maniera con cui esplorare la zona alta dei contagiri con limitatore intorno ai 7.500 giri. Questo comporta un utilizzo continuo del cambio che si lascia manovrare con facilità e senza impuntamenti: la leva è a portata di mano e la pedaliera consente di fare anche la doppietta. L’insieme adesso è più affilato grazie alle sospensioni Sachs con taratura più rigida che rendono l’auto ancora più reattiva; inoltre, l’impianto frenante Brembo regala grande mordente ed un’ottima modulabilità. Insomma, la Racing Edition è la GT86 ideale per guidare con brio su strada e fortissimo in pista, la migliore di sempre, capace di alzare ulteriormente il coinvolgimento al volante di un’auto nata essenzialmente per guidare. Certo, le sospensioni possono risultare più rigide sulle sconnessioni, ma è un dazio che ogni appassionato paga volentieri per avere una migliore reattività tra le curve.

Prezzo: in promozione a 31.200 euro

Il prezzo della GT86 Racing Edition è di 35.500 euro, ma ancora per pochi giorni, fino a fine mese, è ancora in vigore la promozione lancio che fissa il costo a 31.200 euro: non male considerando i contenuti. Al momento non sappiamo se l’offerta verrà prorogata, per cui, se siete interessati al genere, conviene affrettare i tempi visto lo sconto alquanto corposo.

Toyota GT86 Racing Edition: la prova su strada Vedi tutte le immagini
7.5
8.5
6.5
8
7
7.5

Pro

I Video di Motori.it

Nuova Toyota CH-R 2020

Altri contenuti