Toyota Yaris 1.5 Hybrid Y20 Bitone: la prova su strada

Al volante della ibrida Toyota che affronta la città con stile offrendo nel contempo comfort e bassi consumi. Ecco le nostre sensazioni di guida.

La Toyota ha esteso l’elettrificazione anche al segmento B con la Yaris Hybrid che abbiamo guidato nella variante Y20, una versione decisamente più ricca realizzata per celebrare i 20 anni del “piccolo genio”.

Esterno: utilitaria in giacca e cravatta

Per rendere più intrigante l’estetica della Yaris è stata scelta una livrea bicolore nella quale il grigio chiaro accentua la parte bassa della vettura, mentre una tonalità più scura riveste tetto e montanti estendendosi fino ai passaruota anteriori. Non mancano diverse cromature disseminate nella carrozzeria per arricchire ulteriormente un’utilitaria ideale per affrontare il traffico cittadino grazie ad una lunghezza inferiore ai 4 metri, in controtendenza rispetto alle mode attuali. Completano il quadro estetico i cerchi in lega da 16 pollici a 10 razze.

Interno: comoda per 4

L’abitabilità della Yaris Hybrid Y20 Bitone consente a 4 persone di viaggiare comodamente, il bagagliaio non risente della presenza delle batterie del sistema ibrido ed ha una capacità di carico di 286 litri ampliabili fino a 768 litri abbattendo il divano posteriore. La plancia è ordinata, e la strumentazione consente di visionare i limiti di velocità. Lo schermo touch da 7 pollici è meno esteso di quello delle concorrenti dell’ultima ora ma è comunque moderno grazie alla compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay; inoltre, la possibilità di dialogare con gli smartphone va ad eliminare la presenza del navigatore. Comodi i comandi del climatizzatore di stampo classico e le sedute ampie, valida la visibilità da ogni prospettiva. In questo quadro positivo segnaliamo la posizione di alcuni comandi alla sinistra del volante che comportano qualche difficoltà nell’azionamento.

Al volante: ideale in città

Facile in città con l’apporto del cambio automatico E-CVT, la Yaris della nostra prova si è dimostrata agile e scattante grazie anche alla power unit ibrida da 101 CV e 111 Nm che garantisce anche notevoli percorrenze visto che i consumi superano tranquillamente i 20 km/l di media. Certo tra le mura cittadine si viaggia anche intorno ai 23 km/l con il motore elettrico che viene sfruttato con maggiore continuità nelle continue ripartenze. Nonostante le prestazioni consentano di viaggiare in scioltezza in autostrada, il ritardo nelle cambiate quando si ricerca maggiore brio penalizza chi è alla ricerca di una guida brillante nei percorsi extraurbani, ma non è quello lo scopo della Yaris Hybrid, per cui bisogna assecondare la sua natura adottando una guida più fluida ed armoniosa per sfruttarla al meglio delle sue possibilità. Infatti, basta non eccedere con la pressione sul gas e la Yaris Hybrid riprende senza alzare la voce. L’assetto è valido anche se privilegia il comfort, il che rappresenta una soluzione ottimale considerando la situazione delle strade italiane.

Prezzo: 23.300 Euro

La Yaris della nostra prova, esclusiva, tecnologica e curata in ogni dettaglio, ha un costo di 23.300 Euro, escluse eventuali promozioni; inoltre, può contare su tutti i vantaggi dell’ibrido che consente di risparmiare sui consumi, sui costi di gestione e di usufruire di interessanti agevolazioni in città.

 

Toyota Yaris Hybrid Y20: la prova su strada Vedi tutte le immagini
8
7.5
9
7.5
9
7

Pro

Altri contenuti