Toyota, partnership con la cinese BYD per lo sviluppo di nuove auto elettriche

Il colosso cinese e quello giapponese svilupperanno in maniera congiunta una nuova generazione di berline e SUV elettrici.

Toyota, il costruttore precursore delle auto con tecnologia ibrida, ha ufficialmente annunciato di aver siglato una partnership con il colosso cinese BYD (acronimo di Build Your Dreams) – numero uno al mondo nella produzione di veicoli EV – che porterà allo sviluppo di inediti modelli a trazione 100% elettrica. I nuovi modelli sviluppati in comune tra le due aziende asiatiche saranno realizzati a partire dalla prima metà del 2020.

Secondo il comunicato ufficiale diffuso in maniera congiunta da Toyota e BYD, le due realtà realizzeranno insieme berline e SUV elettrici, nonché le batterie che equipaggeranno queste vetture. L’obiettivo è di lanciare sul mercato cinese entro la prima metà del 2020 questo tipo di veicoli a zero emissioni con il marchio Toyota.

BYD nasce nell’ormai lontano 1995 come produttore di batterie, ma con il passare del tempo l’azienda cinese si è ampliata fino ad occupare una posizione di importanza globale nel settore delle soluzioni energetiche, con un’offerta decisamente varia che spazia dai veicoli elettrificati ed arriva agli accumulatori di energia di grandi dimensioni, solo per fare alcuni esempi.

La forza della BYD sta nel fatto che sviluppa internamente batterie, motori ed elettronica di potenza: grazie a questi presupposti, nel 2008 il colosso asiatico è stato il primo al mondo a vendere vetture ibride plug-in (PHEV) in grande serie, mentre dal 2015 in poi, le vendite di BEV e PHEV targate BYD hanno raggiunto il primo posto nel mondo.

 

Toyota Yaris, crash test EuroNcap 2020 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti