Formula E, Mahindra: bilancio positivo al termine della stagione

La stagione di Formula E si è conclusa, il team Mahindra può essere soddisfatto, anche se la seconda parte di stagione non è stata positiva quanto la prima.

Sul circuito cittadino di Brooklyn è calato il sipario sulla stagione 2018-2019 di Formula E, un campionato che ha visto il team di Mahindra protagonista grazie ai piloti Wehrlein e D’Ambrosio. Negli Stati Uniti i due piloti hanno rispettivamente raggiunto il 7° e il 9° posto dopo la prima gara, con un Wehrlein capace di stabilire il 2° tempo nella super pole. Nella seconda prova svoltasi di domenica, D’Ambrosio è giunto 11°, mentre il collega tedesco si è dovuto accontentare della 13° piazza. Il belga era comunque risultato il più veloce nelle prove libere.

Tirando le somme sull’intero campionato, il team indiano conta una vittoria con Jérôme D’Ambrosio, due podi con entrambi i piloti, due giri veloci, una pole-position e sei presenze nella super pole con Wehrlein, oltre a una super pole per D’Ambrosio. Nel complesso il bilancio è senza dubbio positivo, ma se si paragonano l’andamento della prima metà di stagione con la seconda, la percezione può cambiare. Infatti, dopo aver iniziato il campionato alla grande, con una vittoria e due piazzamenti sul podio nelle prime quattro gare, la seconda metà dell’anno non è stata altrettanto positiva, a causa anche della sfortuna che ha serbato qualche tiro mancino, in special modo nei confronti di Pascal Wehrlein quando in due occasioni gli ha impedito di salire sul podio e di lottare per il successo. D’Ambrosio che per larghi tratti della prima parte è stato in testa alla classifica generale, nella seconda metà ha calato il ritmo arrivando fino all’undicesima posizione finale. Il suo collega Wehrlein ha concluso la stagione al dodicesimo posto nella generale. Nella classifica costruttori Mahindra centra il sesto posto.

Il team indiano è però già al lavoro per la prossima stagione, tanto che la M6Electro è già scesa ufficialmente in pista in occasione del Festival of Speed di Goodwood, affidata al terzo pilota del team Nick Heidfeld, il quale ha celebrato il 20° Anniversario del suo primo record stabilito nella celebre cronoscalata di Goodwood nel 1999, al volante di una McLaren F.1, e anche il suo secondo record ottenuto questa volta con la Mahindra M4Electro di F.E nel 2017. Mahindra è il solo costruttore di Formula E ad aver schierato entrambe le monoposto di tipo Gen1 e Gen2, della prima e seconda generazione, sul tracciato inglese.

Altri contenuti