Automotoretrò celebra gli anniversari di Abarth e Autobianchi

La 37esima edizione di Automotoretrò celebra i 70 anni della Abarth e i 50 anni delle Autobianchi A111 e A112.

L’edizione 2019 di Automotoretrò vede protagonisti due marchi storici italiani come Abarth e Autobianchi. Il marchio dello scorpione compie infatti 70 anni, mentre le A111 e le A112 firmate Autobianchi spengono le cinquanta candeline.

Per celebrare il marchio fondato a Torino nel 1949 da Carl Abarth è stata organizzata la retrospettiva “Scorpione70”, un viaggio alla scoperta delle elaborazioni che hanno contribuito al successo del marchio.

Nell’area “Le Abarth dei record” è possibile ammirare alcuni esemplari unici che nel decennio tra il 1956 e il 1966 hanno conquistato numerosi primati mondiali di velocità. Nella seconda area, chiamata “Le Abarth per tutti”, sono esposte le “piccole bombe” derivate dalle utilitarie Fiat 500, 600 e 850. Nella terza area dell’esposizione, “Le Abarth da sogno”, sono presenti i più estremi esemplari di Sport Prototipo e Gran Turismo.

Per quanto riguarda Autobianchi, l’anniversario riguarda le A111 e A112. La prima fu una berlina prodotta dal 1969 al 1972 ed era costruita sul pianale della Primula Coupé opportunamente modificato. Era spinta da un motore 4 cilindri di 1438 cm3 in grado di erogare 70 CV. La più celebre A112 fu prodotta dal 1969 riscontrando un notevole successo commerciale con oltre 1,2 milioni di esemplari venduti. Il modello restò in commercio per ben 17 anni (fino al 1986) e fu aggiornato con otto serie successive tra restyling e model year.

Abarth al Parco Valentino 2019 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti su Abarth