RC Auto: il premio medio è aumentato a dicembre

Con 580,67 euro il premio medio è cresciuto del 3,16% a dicembre rispetto allo stesso mese del 2017 mentre quasi 1,2 milioni di italiani si vedranno aumentare la classe di merito ed il costo dell’assicurazione secondo Facile.it.

Con l’inizio del nuovo anno si parla sempre di aumenti, come quelli per le sanzioni, costi che diventano sempre più alti per le famiglie e per gli automobilisti che hanno subito un aumento del premio medio  delle tariffe RC auto già a dicembre. Infatti, quest’ultimo è cresciuto del 3,16% rispetto al 2017, arrivando a toccare i 580,67 euro.

Numeri importanti, come quelli relativi a coloro che nel 2019 si vedranno aumentare la propria classe di merito a causa di un sinistro avvenuto nel 2018: quasi 1,2 milioni come rivela un’indagine effettuata da Facile.it. Va da sé che questo aumento comporta anche un incremento di spesa della RC auto.

Nello specifico i giovani, soprattutto i neopatentati, sono quelli che hanno assunto un comportamento più virtuoso, visto che solamente il 2,03% di guidatori tra i 18 ed i 20 anni vedrà aumentare la propria classe di merito. Nella classifica dei meno inclini agli incidenti segnaliamo a primo posto gli ecclesiastici seguiti a breve distanza dalle forze armate. Infatti, solo il 2,23% ed il 2,49%, rispettivamente, tra le due categorie, hanno visto crescere la propria classe di merito. Gli automobilisti meno prudenti in assoluto sono i pensionati, tra i quali il 4,46% subirà un aumento delle tariffe RC auto. Di poco distanziati comunque gli impiegati (il 4,26% subirà un aumento delle tariffe e gli insegnanti (il 4,21% avrà una maggiore classe di merito).

A livello territoriale sono rispettivamente la Liguria, il Lazio e le Marche, le regioni meno virtuose, mentre il Molise risulta quella con meno sinistri con colpa.

“Secondo l’indagine che abbiamo commissionato all’istituto di ricerca mUp Research, lo scorso anno l’RC auto è stata una delle voci di spesa che ha inciso di più, almeno psicologicamente, sul bilancio delle famiglie ed è quella sulla quale, anche nel 2019, si cercherà di risparmiare maggiormente”, spiega Diego Palano, responsabile Assicurazioni di Facile.it. “La buona notizia è che molti lo hanno già fatto; secondo i risultati dell’indagine, nel 2018 sono oltre 11 milioni di automobilisti che sono riusciti a ridurre la spesa trovando un’offerta migliore”.

Chiaramente, in questo contesto, un passaggio ad un’altra assicurazione potrebbe portare un risparmio, un po’ come avviene per i gestori di telefonia mobile, quindi il consiglio è quello di guardarsi intorno prima dell’ennesimo rinnovo.

I Video di Motori.it

Alfa Romeo Giulia: video e scheda tecnica

Altri contenuti