Multe: con il nuovo anno arrivano gli aumenti

Il divieto di sosta ordinario passa da 41 a 42 euro parlare al telefono senza auricolare costerà 165 euro rispetto ai 161 euro del 2018.

Multe: con il nuovo anno arrivano gli aumenti

di Valerio Verdone

02 Gennaio 2019

Ci siamo, con il nuovo anno, inevitabilmente scattano gli aumenti e tra questi non mancano quelli legati alle sanzioni che, purtroppo, sono pane quotidiano per gli automobilisti. A chi non è capitato di parcheggiare con una ruota fuori dalle strisce, di superare per pochissimi chilometri orari un limite di velocità? Ecco, nel 2019 le disattenzioni costeranno ancora di più, ma quanto di preciso?

Prendiamo le violazioni più frequenti al Codice della Strada e maggiormente oggetto di sanzioni come il classico divieto di sosta ordinario, bene, in questo caso la multa passa da 41 a 42 euro; mentre se il traffico e la poca conoscenza della città vi spingessero, inavvertitamente, a transitare sulle corsie riservate ai mezzi pubblici, in caso di verbale la multa passerebbe da 81 ad 83 euro, e sarebbe speculare a quella che ricevereste entrando nella ZTL senza regolare permesso.

Il passaggio con il semaforo rosso passa dai 163 ai 167 euro, e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza impone il pagamento di una sanzione di 83 euro rispetto ai precedenti 81 euro. Più salato l’incremento della multa  per chi utilizza il telefono senza connetterlo alla vettura tramite bluetooth o senza gli auricolari, che passa da 161 a 165 euro.

In caso di superamento dei limiti di velocità di oltre 10 km/h ma non oltre i 40 km/h, la sanzione passa da 169 a 173 euro, ma l’omessa comunicazione dei dati del conducente sale da 286 euro a 292 euro. Viaggiare con la polizza assicurativa scaduta oltre 30 giorni invece potrebbe comportare una multa salatissima, che dai precedenti 849 euro passa agli attuali 868 euro, mentre non è da meno l’aumento riservato a chi transita ad oltre 60 km/h rispetto al limite di velocità imposto, in questo caso dagli 829 euro del 2018 si passa agli 847 euro del 2019.

Inoltre, in tema con la stagione attuale, circolare fuori dai centri abitati senza le dotazioni invernali previste dal Codice della Strada in questi mesi di freddo intenso, potrebbe generare una sanzione di 87 euro, 2 euro in più in confronto a quella dello scorso anno.

Quindi, occhi ancora più aperti e massima attenzione al volante per questo 2019, perché al di là delle sanzioni emesse contro chi è dotato di scarso senso civico e viaggia oggettivamente in maniera pericolosa anche per gli altri utenti della strada, anche le disattenzioni più comuni potranno costare più care andando a gravare ulteriormente sul bilancio familiare come gli altri aumenti previsti.