BMW e PSA insieme per l’ibrido

Nasce la “BMW Peugeot Citroen Electrification”, una partnership per lo sviluppo congiunto di sistemi ibridi. I primi frutti li vedremo nel 2014.

Nasce la “BMW Peugeot Citroen Electrification”, una partnership per lo sviluppo congiunto di sistemi ibridi. I primi frutti li vedremo nel 2014.

A seguito della lettera d’intenti già sottoscritta in autunno dai CEO di BMW e di PSA (cui fanno capo i marchi Peugeot e Citroen), è stata ufficializzata la creazione di una nuova joint-venture finalizzata allo sviluppo dei sistemi ibridi.

La “BMW Peugeot Citroen Electrification” è un ente detenuto in parti uguali dai due costruttori, che vede l’estensione di una collaborazione sul fronte motori in corso dal 2006, con quasi due milioni di propulsori 4 cilindri benzina prodotti all’attivo.

In particolare la nuova società si farà carico di sviluppare componenti quali batterie, motori elettrici, generatori, sistemi di ricarica, elettronica di potenza e software. La ricerca si concretizzerà in una nuova piattaforma a disposizione delle vetture dei tre marchi europei dal 2014, ma non si esclude la fornitura a terzi di componentistica standardizzata.

BMW Peugeot Citroen Electrification sarà attiva entro tre mesi, e verrà costituita in parti uguali da professionisti di provenienza francese e bavarese, sotto la guida di Wolfgang Guellich, capo degli acquisti in BMW, e Jean Leflour, responsabile della customer satisfaction in PSA.

Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.