Rolls-Royce: le special a Pebble Beach 2018

Un esemplare unico “Phantom Fuxia” allestito per il businessman e filantropo statunitense Michael Fux; le novità “Black Badge” Umbra, Paradiso e Nuvola.

Fra gli eventi più seguiti dal grande pubblico internazionale – e, ovviamente, sotto i riflettori dei big player del comparto automotive, che ne approfittano per esporre le rispettive novità di altissima gamma -, la Monterey Car Week (e l’evento-clou rappresentato dal Concorso d’Eleganza di Pebble Beach) contraddistingue il principale appuntamento di mezza estate sul quale convergono le attenzioni dell’intero settore: le Case costruttrici più nobili si incontrano nella cornice della West Coast per dare vita ad una delle rassegne più seguite a livello globale.

Fra i “brand” anche quest’anno presenti alla Monterey Car Week, c’era anche Rolls-Royce: l’azienda di Goodwood, da tempo al centro di un progetto di riposizionamento della propria immagine fedele al ritorno della personalizzazione “su misura” che riporta il gusto di possedere un’automobile allestita dietro specifiche esigenze del singolo cliente propria dell’epoca d’oro della storia automobilistica, ha presentato alla Monterey Car Week, ed al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, una nutrita serie di novità “ad personam”.

Si tratta, nello specifico, di “Phantom in Fuxia”, un esemplare unico allestito su base Rolls-Royce Phantom su richiesta del collezionista Michael Fux – personaggio noto fra i connoisseur di autovetture di alta gamma per essere già in possesso di ben nove Rolls-Royce personalizzate nel proprio garage – e destinata ad intenti benefici: la “one-off” Rolls-Royce Phantom in Fuxia entrerà a far parte della nutritissima collezione (140 vetture) del facoltoso businessman e filantropo statunitense di origine cubana, tornato nelle scorse settimane agli onori delle cronache internazionali per essere stato il primo acquirente di oltreoceano ad avere ricevuto un esemplare di McLaren Senna, e che lo stesso Fux impiega nelle raccolte di fondi a favore della fondazione, da lui creata, di aiuto ai piccoli pazienti ricoverati presso il Miami Children’s Hospital ed alle rispettive famiglie.

Le tre ulteriori “special” esposte da Rolls-Royce alla manifestazione californiana rappresentano altrettanti nuovi allestimenti della “famiglia” Black Badge, già presentata – fra le altre – in specifici allestimenti su base Rolls-Royce Dawn (Goodwood Festival of Speed 2017) e Ghost, ques’ultima in una curiosa declinazione “police car”: tre personalizzazioni ribattezzate, nell’ordine, Umbra, Paradiso e Nuvola, e ciascuna delle quali in possesso di un proprio appeal.

Nel dettaglio, il corpo vettura di “Umbra” è interamente in nero opaco, con accenti in cromo ad effetto scuro e cerchi in lega “look carbonio” da 21”, mentre l’abitacolo “mefistofelico” risulta dominato da rivestimenti in tinta Mugello Red con dettagli in antracite. La variante Paradiso è, a sua volta, proposta per l’intera gamma di Goodwood (Dawn, Ghost e Wraith): si contraddistingue, all’opposto della variante “Umbra”, per la verniciatura esterna in Blu Quail e per una serie di particolari in alluminio dall’immagine aeronautica e fibra di carbonio per l’allestimento dei rispettivi abitacoli.

Rolls-Royce al Salone di Ginevra 2019 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti