MotoGP: Jorge Lorenzo alla Honda dal 2019

Jorge Lorenzo lascerà a fine stagione la Ducati per accasarsi alla Honda, dove prenderà il posto di Dani Pedrosa per correre al fianco del connazionale Marc Marquez.

Honda ha ufficializzato l’ingaggio di Jorge Lorenzo a partire dalla prossima stagione. Il pilota spagnolo della MotoGP lascerà quindi a fine stagione la Ducati per andare ad affiancare in sella alla moto giapponese il connazionale Marc Marquez, attuale campione in carica e leader del campionato.

Le voci su un approdo di Lorenzo alla HRC erano parse fondate subito dopo la notizia dell’addio di Dani Pedrosa diffusa nella giornata di ieri. Con l’arrivo del tre volte campione del mondo in casa Honda si andrà a comporre un “dream team” tutto spagnolo che non nasconde l’ambizione di provare a dominare il campionato contro le rivali Ducati e Yamaha.

Jorge Lorenzo, che proprio la scorsa domenica al Mugello ha conquistato la sua prima vittoria su una Ducati, lascerà la scuderia di Borgo Panigale dopo due stagioni per tentare un rilancio in grande stile in Honda, squadra con cui il pilota maiorchino si è legato per due stagioni a fronte di un accordo di circa 4 milioni di euro all’anno.

Stefano Domenicali, amministratore delegato di Ducati Motor Holding, ha ringraziato l’ex-iridato spiegando che: “Jorge è un grande campione, anche se da un pilota del suo valore ci saremmo aspettati la capacità di fornire in tempi più rapidi indicazioni chiare e precise ai nostri tecnici per migliorare il suo feeling con la nostra moto e quindi mi auguro che possa non solo ottenere altre vittorie nelle restanti gare della stagione, ma addirittura lottare per il titolo mondiale insieme al suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, adesso che finalmente riesce a sfruttare tutto il potenziale della nostra Desmosedici”.

Il posto di Lorenzo in Ducati sarà occupato dall’italiano Danilo Petrucci, attuale pilota del team Pramac Racing che dal 2019 farà coppia con il confermato Andrea Dovizioso.

Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.