Opel Crossland X: svelati i nuovi sistemi di assistenza alla guida

La nuova Opel Crossland X si fa apprezzare anche per i tanti dispositivi elettronici capaci di aumentare in modo esponenziale la sicurezza offerta.

La nuova Opel Crossland X, ultimo arrivo nella gamma della Casa del fulmine, si presenta come un pratico crossover compatto lungo poco più di 4 metri, ideale per gli spostamenti cittadini, ma anche per i trasferimenti fuoriporta.

Tra le tante qualità del SUV tedesco troviamo anche l’elevata sicurezza offerta dai più sofisticati dispositivi proposti attualmente sul mercato. Tra le altre cose non mancano ad esempio i proiettori full LED, l’head-up display, la retrocamera che consente una visione di 180 gradi, il sistema di assistenza al parcheggio, il Lane Departure Warning che avverte il guidatore nel caso di superamento involontario dei limiti della carreggiata, il dispositivo che riconosce i limiti di velocità e quello che controlla l’angolo cieco (Side Blind Spot Alert).

Come se non bastasse, è possibile arricchire la dotazione di sicurezza del Crossland X con un ulteriore pacchetto che aggiunge il sistema di allerta incidente Forward Collision Alert abbinato al rilevamento pedoni e alla Frenata automatica di emergenza, senza dimenticare il dispositivo capace di rilevare il livello di stanchezza del guidatore in modo da prevenire i pericolosissimi colpi di sonno.

Analizzando i sistemi nel dettaglio, scopriamo ad esempio che l’allerta incidente, il rilevamento pedoni e la frenata automatica di emergenza permettono di controllare la situazione del traffico che si trova davanti la vettura sfruttando la sofisticata  telecamera anteriore Opel Eye. Quest’ultima è infatti in grado di rilevare i veicoli in movimento o parcheggiati, adulti e bambini. Una volta individuata una situazione di pericolo, il dispositivo allerta il guidatore tramite l’uso di un allarme sonoro e visivo ed appena il veicolo si avvicina all’impatto si attiva la frenata automatica.

L’avviso per il pericolo dei colpi di sonno si attiva invece automaticamente dopo una guida ininterrotta di due ore e sopra una velocità di 65 km/h, basandosi sulla traiettoria del veicolo. Il sistema anche in questo caso avvisa il guidatore sia con un segnale acustico che con un messaggio che appare sul display della strumentazione. Particolarmente comodo per chi usa la vettura spesso in città risulta il sistema di assistenza al parcheggio capace di riconoscere addirittura gli spazi dalle dimensioni sufficienti per posteggiare l’auto, dopodiché parcheggia in modo totalmente automatica la vettura. Allo stesso modo, quando bisogna ripartire, il sistema si occupa di far uscire l’auto dal parcheggio, sempre in modo autonomo.

Opel Crossland X, primo contatto Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Opel Mokka 2021: le caratteristiche

Altri contenuti