F1 Baku 2022: vince Verstappen, flop Ferrari

Tommaso Giacomelli
12 Giugno 2022
F1 Baku 2022 1

Nel GP di F1 Baku 2022, la vittoria va a Max Verstappen davanti al suo compagno di squadra Perez. Sul podio Russell, fuori entrambe le Ferrari.

Il GP di F1 Baku 2022 non tradisce le attese, perché esattamente come negli anni passati abbiamo assistito a una gara intensa e ricca di colpi di scena. Il circuito cittadino della capitale azera ha sollecitato non poco le monoposto (diversi problemi di affidabilità per i motorizzati Ferrari), specialmente nel lungo rettifilo dove si spinge sempre a fondo scala e si raggiungono i 340 km/h di velocità con l’ala mobile aperta. Alla bandiera a scacchi ha vinto il leader del mondiale Max Verstappen, che ha chiuso davanti al suo compagno in Red Bull Sergio Perez. Sul podio George Russell su Mercedes, l’unico pilota sempre nei top 5 in queste prime 8 gare della stagione. Domenica amara per la Ferrari, sia Leclerc che Sainz si sono ritirati, un doppio zero che mancava da 13 anni in quel di Maranello.

Perez fenomenale al via

Allo spegnimento dei semafori il poleman, Charles Leclerc, perde subito la posizione a vantaggio del suo vicino di prima fila, quel Sergio Perez che compie una staccata prodigiosa, portandosi al comando della gara. Una leadership consolidata per i primi giri, quando il messicano – particolarmente a suo agio con la Red Bull – detta il ritmo, inseguito a distanza di sicurezza dalla Ferrari di Leclerc e dal campione del mondo Max Verstappen. Il primo colpo di scena arriva al giro 9 di 51, quando la Ferrari di Carlos Sainz (quarto in quel momento) si blocca per un problema idraulico. È il primo momento clou della domenica, la Scuderia di Maranello prova una strategia aggressiva e fa rientrare Leclerc ai box per un cambio gomme nell’istante in cui entra la Virtual Safety Car, mentre le due Red Bull proseguono la corsa. La strategia si rivela vincente, perché oltre ad aver dimezzato il tempo ai box rispetto ai rivali, con la gomma dura il monegasco vola e recupera terreno, balzando al comando quando anche le due monoposto austriache rientrano per la sostituzione delle mescole.

F1 Baku 2022: Ferrari sogni in fumo

Mentre Perez e Verstappen si sono scambiati la posizione con un poco nascosto ordine di scuderia, Leclerc sfrutta bene la sua occasione e con la Rossa detta il ritmo in testa alla graduatoria. L’affidabilità della Ferrari però è un tema da approfondire, perché al giro 21 in pieno rettilineo vanno in fumo i sogni di gloria del pilota monegasco. La sua F1-75 decide di abbandonare la battaglia sul più bello, ancora una volta Leclerc leader della gara in quel momento, deve ritirarsi. Era successo a Barcellona, accade anche a Baku e qualcuno a Maranello comincia a sentire prepotente un campanello d’allarme sull’affidabilità della power-unit italiana. Non è un caso che oltre a Leclerc, anche Zhou su Alfa Romeo e Kevin Magnussen su Haas, tutti motorizzati Ferrari si sono dovuti ritirare per problemi di affidabilità. Una volta uscito di scena il principale antagonista, la Red Bull ha avuto pista libera per un’ennesima doppietta.

F1 Baku 2022: vince Verstappen

Per la Red Bull gli ultimi trenta giri sono stati di gestione, con Verstappen tranquillamente leader della corsa e Perez secondo, imbavagliato nel ruolo di scudiero del campione del mondo. Sotto alla bandiera a scacchi l’olandese coglie la sua quinta vittoria su otto gran premi. Approfittando dell’assenza della due Ferrari, George Russell è potuto salire sul podio con merito e con grande distacco su tutti gli altri. Il pilota inglese delle Mercedes è stato il dominatore di una zona franca, mai all’attacco e mai in difesa, a differenza del suo compagno di team. Lewis Hamilton infatti si è reso protagonista di un’ottima gara, nonostante i problemi fisici e quelli tecnici della sua monoposto, guadagnando anche il titolo di MVP di giornata. Il sette volte campione del mondo è arrivato quarto dopo una gara in rimonta, compiendo alcuni bei sorpassi prima su Ricciardo e poi su Gasly. Quest’ultimo ha ritrovato smalto, portando l’Alpha Tauri in quinta posizione, mentre altre due veterani blasonati come Vettel e Alonso hanno chiuso alle sue spalle. In top ten ci finiscono anche le due McLaren di Ricciardo e Norris, mentre Ocon conquista l’ultimo punticino disponibile.

Red Bull: balzo avanti in classifica

Dopo il GP di F1 Baku 2022 e alla luce dello zero ottenuto dalla Ferrari, le Red Bull volano in classifica piloti e costruttori. Verstappen scappa a 150 punti, mentre Perez sale in seconda posizione scavalcando Leclerc grazie ai suoi 129 punti. Il monegasco resta ancorato a 116 punti, tallonato da Russell a 99 punti. Nei costruttori la situazione è ancora più a vantaggio della Red Bull, con il team austriaco a 279 punti, mentre la Ferrari è lontana 80 punti. Terza forza la Mercedes con 161 punti.

 

 

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

Ti potrebbe interessare anche

page-background