Toyota Aygo X: verso la presentazione di novembre

Il marchio giapponese conferma l’imminente “taglio del nastro” per l’inedito Crossover di segmento A che amplierà la gamma citycar.

Dall’illustrazione del prototipo al modello pronto ad essere introdotto sul mercato è trascorso meno di un anno. Questo è, indica Toyota, il tempo richiesto dalle indicazioni relative ad Aygo X Prologue – interessante configurazione “a ruote alte” derivata dall’attuale proposta di ingresso alla gamma del marchio giapponese -, rese note a marzo 2021, alla presentazione ufficiale della inedita Aygo X, fissata per il prossimo novembre. Si tratta, quindi, della variante Crossover della “segmento A” giapponese, che sarà sviluppata sulla piattaforma TNGA-B (Toyota New Global Architecture destinata ai modelli di segmento inferiore: è quella, per intenderci, che costituisce l’”ossatura” della recentissima Yaris Cross) e rappresenta un ulteriore punto fermo per il “colosso” giapponese che nel 2020 si è confermato leader mondiale in termini di vendite. Si tratta, in effetti, del primo “baby-crossover” per Toyota.

Progetto europeo

È da rimarcare – come annuncia una nota dell’azienda, insieme ad un primo render che illustra un particolare della zona posteriore del veicolo – un preciso indirizzo tecnico, strategico e di mercato: Toyota Aygo X è frutto di un programma di sviluppo interamente europeo. Cioè a cura di Toyota Europe, che ha sede a Colonia. Il progetto è europeo, così come l’assemblaggio che avverrà nello stabilimento Toyota Manufactoring Europe di Kolin (Repubblica Ceca). Sarà quindi una interessante proposta “a ruote alte” e di segmento A – oppure, in altri termini: “Urban Crossover” – che gioca su alcune delle peculiarità adottate per Yaris Cross. Ovvero: adattare un modello “di partenza” (nello specifico, la proposta di ingresso alla lineup Toyota) con l’adozione di un “capitolato” di equipaggiamenti ad hoc e di livello superiore. Da qui, il suffisso “X”, che – indica un comunicato ufficiale – va letto come “Cross”.

Facciamo qualche ipotesi su misure e motorizzazioni

Le indicazioni tecniche sono, nella prima fase di “avvicinamento”, sono ovviamente top secret. In effetti, a brevissimo si saprà tutto sulla novità Toyota. Si può tuttavia avanzare qualche ipotesi, a cominciare da quelli che potrebbero essere gli ingombri esterni. A titolo di paragone: Toyota Yaris Cross misura 24 cm in più rispetto a Yaris (4,18 m “contro” 3,94 m). Dunque, è ragionevole attendersi, per l’imminente Aygo X, uno sviluppo in senso longitudinale nell’ordine di 3,7-3,8 m (la lunghezza dell’attuale generazione di Aygo, introdotta nel 2014, misura 3,46 m).

Sarà anche ibrida?

In merito alle tipologie di alimentazione, può essere che Toyota Aygo X verrà equipaggiata con l’unità motrice 1.0 VVT-i a tre cilindri, abbinata ad un cambio manuale a cinque rapporti, che eroga una potenza massima di 72 CV. Sarà anche elettrificata? Questa domanda troverà una risposta al momento della presentazione ufficiale. È ipotizzabile una declinazione almeno mild-hybrid, mentre non si può al momento ipotizzare nulla su una sua eventuale configurazione Full-Hybrid. Staremo a vedere.

Toyota Aygo Connected Vedi tutte le immagini
Altri contenuti