Formula 1: in Turchia è pole position bagnata di Stroll

Il pilota della Racing Point anticipa Verstappen e Perez, solamente sesto Lewis Hamilton

La Formula 1 torna in pista in Turchia dove si potrebbe chiudere in anticipo il discorso relativo al mondiale piloti con Hamilton super favorito. Intanto, prima della gara che potrebbe portarlo alla conquista del suo settimo titolo mondiale ci sono da affrontare le qualifiche per conquistare la prima posizione sulla griglia di partenza, ed il tracciato bagnato le rende più interessanti.

Q1: nella pioggia volano le Red Bull, terzo un fenomenale Raikkonen

Non è facile guidare e anche un talento come Max Verstappen si gira dopo aver avuto difficoltà in curva 9, per fortuna nessun danno alla vettura, ma è chiaro che cercare il limite della pista e della monoposto diventa una pratica impegnativa. Con le auto che sbandano in maniera importante Bottas, da buon finlandese, si mette a dettare il passo. Si gira anche Grosjean mentre sono solamente 15 le monoposto che ad 11 minuti dalla fine del Q1 sono scese in pista. In queste condizioni le differenze tra le vetture diminuiscono e qualcuno potrebbe pescare il jolly come Ocon che si mette in cima alla classifica dei tempi provvisoria. La pioggia aumenta a 9 minuti dalla fine e bisogna montare le gomme da bagnato estremo perché le intermedie non bastano. A poco meno di 7 minuti dal termine del Q1 viene esposta la bandiera rossa e le prove vengono sospese. Dopo una pausa importante finalmente si riprende ed i piloti avranno al massimo due tentativi per accedere al Q2. Subito un numero di Raikkonen che poi viene affiancato da Leclerc, ma il finlandese non cede la posizione al ferrarista. Leclerc commette un errore, esce di pista, e gli rimane un solo tentativo. Grosjean va nella sabbia e le prove vengono di nuovo interrotte con la bandiera rossa. Si torna in pista per l’ultimo tentativo possibile e le due Red Bull volano con Verstappen ed Albon in prima e seconda posizione davanti ad un fantastico Kimi Raikkonen. In quarta e quinta posizione le due Ferrari di Vettel e Leclerc, mentre Hamilton è solo 14esimo a 10 secondi da Verstappen. Rimangono esclusi dal Q2 Magnussen, Kvyat, Russell, Grosjean, e Latifi.

Q2: svettano ancora le Red Bull e le Ferrari rimangono fuori dal Q3

Il buio si avvicina per cui si scende subito in pista per il Q2 con i due piloti McLaren che tentano la carta dell’intermedia, ma è Raikkonen il più veloce in pista, anche se dopo qualche minuto è il solito Verstappen a prendersi la leadership dei tempi. Decisamente in difficoltà Leclerc, ma è sempre Raikkonen il protagonista e si avvicina moltissimo al tempo di riferimento di Verstappen. La pista comunque migliora ed Albon lo dimostra piazzando il tempo migliore nella classifica provvisoria, un giro cronometrato subito migliorato da Stroll di 1 secondo. In 7 minuti si rimescoleranno le carte diverse volte, ma è chiaro che la Red Bull e le Racing Point hanno un assetto valido per la pioggia. Mentre è altrettanto evidente che Raikkonen oggi è in una forma strepitosa. Alla fine del Q2 ci sono sempre le due Red Bull in vetta alla classifica dei tempi con Verstappen ed Albon che anticipano un Hamilton in risalita. Ma la notizia è che tutte e due le Alfa Romeo si classificano per il Q3, mentre le Ferrari rimangono escluse insieme alle due McLaren ed alla Alpha Tauri di Gasly.

Q3: a sorpresa la pole position è di Stroll, secondo Verstappen, terzo Perez

Perez ed Ocon tentano la carta dell’intermedia per provare il tutto per tutto nella fase finale delle qualifiche. Ed è subito miglior tempo per Perez con una pista che migliora giro dopo giro, così anche Red Bull e Mercedes vanno sulla gomma intermedia. Intanto Raikkonen continua a spingere come un forsennato ed agguanta la terza posizione provvisoria. Il più veloce in pista è Perez che si migliora ancora e Stroll lo segue in seconda posizione. Nell’ultimo giro utile tutti abbassano i tempi e Stroll a sorpresa mette tutti in riga e conquista la pole position davanti a Verstappen ed al compagno di squadra Perez, poi Albon quarto, davanti a Ricciardo e ad Hamilton che è solamente sesto. Quindi Ocon, Raikkonen, Bottas e Giovinazzi a chiudere le prime 10 posizioni in griglia di partenza. Per la prima volta la Mercedes non conquista la pole in questo campionato 2020 e domani in gara le condizioni della pista potrebbero garantire un’incertezza tale da consentire ad altre monoposto di conquistare la vittoria.

I Video di Motori.it

Hankook Winter i*cept evo2 e Winter i*cept evo2 SUV

Altri contenuti