Il Museo Nicolis espone tre pezzi unici ad Auto e Moto d’Epoca

Il celebre Museo di Villafranca espone tre esemplari unici che rappresentano la creatività dei carrozzieri italiani.

Il Museo Nicolis partecipa da protagonista all’edizione 2020 di Auto e Moto d’Epoca a Padova. Il Museo di Villafranca di Verona, la più importante realtà espositiva permanente di veicoli storici in Italia, porta al Salone padovano tre capolavori, tre pezzi unici rimasti nella storia dell’automobile e diventati simbolo della creatività italiana.

I tre esemplari, esposti al Padiglione 3 all’interno della mostra “L’Ordinario diventa straordinario” organizzata in collaborazione con ACI Storico, sono:

  • la Zanussi “1100 Sport”del 1949, modello da corsa probabilmente unico, pilotato dallo stesso Fioravante Zanussi;
  • la Fiat “1100 E” Vistotal del 1950, l’unica “1100 E” allestita dalla Carrozzeria Castagna di Milano che la realizzò. Caratteristica peculiare è il parabrezza senza montanti per consentire una visibilità totale, oltre al raro volante trasparente;
  • la barchetta Fiat “500 Spider Sport”del 1949, realizzata dalla Carrozzeria Colli di Milano, azienda specializzata nella lavorazione dell’alluminio.

“E’ una prerogativa del Museo Nicolis partecipare ai grandi eventi di settore” afferma Silvia Nicolis presidente del Museo, “il mondo del motorismo storico è sempre vivace e pieno di stimoli. Un movimento culturale e imprenditoriale in continua evoluzione che valorizza egregiamente il nostro Paese e il nostro heritage nel mondo”.

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.