Formula 1: Hulkenberg nell’orbita Red Bull

Il pilota tedesco poteva essere chiamato se Albon fosse risultato positivo al corona virus in Germania

Il nome di Nico Hulkenberg è sempre più attuale in Formula 1, è un pilota che è rimasto senza sedile, ma all’occorrenza si è dimostrato pronto a conquistare punti importanti, come nella gara tedesca, in cui ha guadagnato una lusinghiera ottava posizione con la Racing Point di Stroll. Anche la Red Bull l’ha notato e l’aveva preso in considerazione dopo l’esito incerto del primo tampone di Albon, ma poi il pilota delle “lattine volanti” ha corso regolarmente. Intanto, è sempre più probabile un coinvolgimento di Hulkenberg come commentatore della Formula 1 sulla TV austriaca Servus TV, di proprietà della Red Bull, come ha ammesso lo stesso Helmut Marko, un uomo a dir poco influente nel team di Milton Keynes.

Potrebbe essere un terzo pilota o andare a sostituire Albon

Con questa mossa Hulkenberg entrerebbe nella famiglia delle lattine volanti e poi, in caso di necessità, potrebbe subentrare ad Albon, in questo modo Marko si assicurerebbe un driver esperto in scuderia, perché se il compagno attuale di Verstappen non dovesse convincere sarebbe meglio puntare su un pilota collaudato che bruciare uno dei giovani talenti del vivaio Red Bull. D’altra parte, il confronto con Verstappen non aiuterebbe un giovane che si affaccia alla Formula 1, mentre uno come Hulkenberg, navigato, potrebbe subire meno la pressione psicologica di un top driver come l’olandese.

Certo, attualmente né lui che Perez, un altro tra i papabili per il prossimo anno, garantirebbe prestazioni vicine a quelle di Verstappen, ma a quanto pare Albon, che pure continua a guidare con impegno, è sempre più con il dito puntato addosso, un po’ come gli allenatori di Serie A che perdono 2-3 partite di seguito. Comunque, almeno per il momento, visto che la Red Bull non sembra avere le chance mondiali che vorrebbe, la squadra, in base a quanto dichiarato da Marko recentemente, può rimanere così, ma intanto la figura di Hulkenberg inizia a farsi sempre più presente.

Un futuro incerto e tante speranze

Dunque, il futuro in Formula 1 del pilota tedesco rimane incerto, anche se le sue prestazioni a chiamata continuano a farsi notare. La TV potrebbe rappresentare un’occasione per avere visibilità, ma sempre tenendo la valigia pronta per prendere il primo aereo in vista di una gara. Infatti, nella situazione attuale, in cui l’incertezza regna sovrana a causa del corona virus, le possibilità di rivedere Hulkenberg in azione in Formula 1 sono tutt’altro che remote.

I Video di Motori.it

“L’Ordinario diventa Straordinario” ad Auto e Moto d’Epoca

Altri contenuti