Formula 1: Vettel sarà il nuovo pilota Aston Martin dal 2021

Il 4 volte campione del mondo finalmente fa luce sul suo futuro e sarà un protagonista della massima formula anche negli anni a venire

La notizia era nell’aria, qualcuno aveva provato a smentirla, ma la Formula 1, si sa, viaggia veloce, anche per il mercato piloti, soprattutto quando in ballo c’è l’esperienza di un 4 volte campione del mondo come Sebastian Vettel. Così, adesso è ufficiale: dal prossimo anno l’ormai ex ferrarista sarà un pilota Aston Martin, la scuderia che rimpiazzerà l’attuale Racing Point.

Prenderà il posto di Perez

L’annuncio è arrivato la mattina dopo che Perez, a sua volta, ha dichiarato l’addio alla Racing Point dal prossimo anno, il messicano ha salutato la squadra con le sue dichiarazioni, ma nello stesso tempo, il team principal aveva smentito, o provato a smentire l’interesse per Vettel. Invece stamattina ecco il comunicato ufficiale con la tanto attesa comunicazione, che rende definitivo il passaggio di Vettel al team che dal prossimo anno prenderà il nome Aston Martin. Segno che le ambizioni sono alte e che Perez non bastava più, bisognava avere un big per puntare al bersaglio grosso. Dopo tutto, Lawrence Stroll, il patron della scuderia in cui corre anche il figlio Lance, ha investito molto e vuole un pilota in grado di sviluppare la monoposto e di vincere se ne ha le possibilità.

Un pilota come Vettel che, dal canto suo, ha rilasciato queste dichiarazioni: “sono lieto di condividere finalmente questa notizia entusiasmante sul mio futuro. Sono estremamente fiero di dire che diverrò un pilota Aston Martin nel 2021. È una nuova avventura per me, con un costruttore davvero leggendario. Sono rimasto impressionato dai risultati che il team ha ottenuto quest’anno e credo che il futuro si prospetti ancora più luminoso. L’energia e l’impegno di Lawrence Stroll nello sport è d’ispirazione e credo potremo costruire qualcosa di molto speciale insieme. Ho ancora così tanto amore per la Formula 1 e l’unica motivazione è gareggiare davanti in griglia. Farlo con Aston Martin sarà un privilegio enorme”.

Un team per vincere

Vettel non nasconde le proprie ambizioni, e d’altra parte il progetto vede la presenza del tedesco con il colore verde dell’Aston Martin per un lungo periodo, quello che ci vuole per avere le chance necessarie a ritornare sul tetto del mondo. Lui l’aveva detto, la sua permanenza in Formula 1 sarebbe dipesa dalla possibilità di avere una monoposto competitiva per lottare per le posizioni di vertice, e adesso potrebbe averla, per cui eccolo pronto a ricominciare, a riprendere quella rincorsa al mondiale interrotta con la Ferrari in una stagione sfortunata dove sembrava poter lottare con Hamilton, prima di cadere in una serie di risultati negativi fino al disastroso campionato in corso.

Farà coppia con Lance Stroll

Il suo compagno di box sarà Lance Stroll, figlio del proprietario della scuderia, un pilota veloce, ma capace di farsi da parte e mettersi al servizio di Vettel. Non ci sarà quindi un giovane ambizioso come Leclerc a contendere la scena al pilota teutonico, e nemmeno un driver estremamente combattivo come Ricciardo, ma un fedele scudiero che non gli renderà la vita difficile, almeno inizialmente. Questo è l’ambiente ideale per Vettel, che ama essere al centro del progetto, essere la star, seppur schiva, in un team vincente. L’abbiamo visto alla Red Bull ed alla Ferrari, quando ha potuto correre da numero 1 incontrastato della squadra ha sempre ottenuto i risultati migliori, altrimenti si è stizzito, è andato sotto pressione, senza riuscire ad esprimersi al meglio.

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti