Smart Transportation: Qualcomm dà forma alla mobilità di domani

Le soluzioni di mobilità di Qualcomm potrebbero ridefinire il modo in cui concepiamo la mobilità ed il modo di viaggiare su qualsiasi mezzo di trasporto.

In un futuro non troppo lontano tutti gli utenti della strada potranno beneficiare della tecnologia per i propri spostamenti, dalle auto alle moto, dai pedoni ai ciclisti, senza dimenticare il trasporto pubblico e gli autotrasportatori. In questi anni si inizia a parlare di Smart Transportation per indicare l’insieme di soluzioni di connettività, intelligenza artificiale, cloud e infrastruttura che riguardano in generale la mobilità a 360 gradi.

Qualcomm, multinazionale americana leader nelle telecomunicazioni, contribuisce a definire il futuro con una serie di tecnologie sviluppate appositamente per l’automotive e la mobilità.

Una nuova mobilità

L’idea di mobilità che l’azienda americana sta sviluppando può apportare diversi vantaggi per gli utenti e per l’ecosistema. L’automobilista avrà a disposizione innumerevoli informazioni sul viaggio per pianificarlo al meglio ottimizzando il percorso e risparmiando carburante, ma potrà beneficiare anche di informazioni in tempo reale molto accurate che gli permetteranno di evitare il traffico o di dirigersi direttamente verso un parcheggio libero.

Logistica

Per le flotte di veicoli (come il trasporto pesante) la nuova frontiere si chiama platooning, ovvero una colonna di veicoli senza conducente che seguono autonomamente un mezzo di testa. Le tecnologie di Qualcomm promettono di rivoluzionare il settore della logistica anche con la gestione del traffico con l’Intelligenza Artificiale, il controllo e il monitoraggio del conducente con soluzioni cloud e infrastrutture stradali intelligenti che dialogano con i veicoli.

Sicurezza e ambiente

Anche la sicurezza sarà aumentata, con segnalazioni in tempo reale di incidenti e collisioni e un ambiente più sicuro per pedoni e ciclisti. L’ottimizzazione della mobilità porta ad una riduzione del consumo e delle emissioni, con vantaggi per l’ambiente.

Trasporto pubblico

Negli ambienti urbani i mezzi pubblici saranno ibridi o elettrici per ridurre le emissioni e l’inquinamento da polveri sottili. L’infrastruttura potrà gestire il traffico ed i semafori per garantire la priorità ad autobus e tram, mentre un sistema di ticketing integrato permetterà di viaggiare su differenti mezzi con un metodo di pagamento semplificato.

Automotive

A bordo dell’auto le nuove tecnologie in fase di sviluppo da parte di Qualcomm porteranno diverse funzionalità come il rilevamento dei pedoni, la navigazione basata sulla realtà aumentata, l’assistente virtuale, e la gestione di diverse funzioni come l’accensione delle luci, l’intrattenimento, la regolazione della velocità in base ai limiti della strada e informazioni personalizzate in base al contesto in cui ci si trova.

Per raggiungere questi obiettivi è fondamentale l’infrastruttura 5G, che a partire dal 2022 vedrà applicazioni anche in altri settori oltre alle telecomunicazioni, come l’automotive e la mobilità integrata. Questa tecnologia è una parte fondamentale nei piani di sviluppo di Qualcomm, che sta investendo negli standard di comunicazione da veicolo a veicolo (V2V) e da veicolo a qualsiasi cosa (V2X) ma anche nell’intelligenza artificiale e nel cloud. Non ci resta che aspettare pochi anni per vedere tutto questo sulle nostre strade.

I Video di Motori.it

Nissan alla Maratona di Roma 2020: intervista a Bruno Mattucci

Altri contenuti