Volkswagen Golf GTE HyRacer: immagine corsaiola per l’ibrida di Wolfsburg

Ancora più sportiva grazie all’intervento di un team di 13 apprendisti tecnici e commerciali di VW Group Retail Germany.

A causa della pandemia da Covid-19, l’edizione 2020 del meeting del Wörthersee – tradizionale megaraduno annuale di appassionati e possessori di Volkswagen, Audi, Seat e Skoda “riveduti e corretti” e rielaborati secondo i gusti personali -, che avrebbe dovuto svolgersi nella seconda metà di maggio, era stata annullata per tempo dagli organizzatori. Niente happening internazionale, dunque. Tuttavia, se le rive del lago Wörthersee, che costituisce una delle destinazioni turistiche più celebrate in Austria, sono quest’anno rimaste “a secco” di enthusiast del mondo VW (e marchi che fanno capo al colosso di Wolfsburg), le sperimentazioni “ufficiali” – ricordiamo che il raduno di primavera della Carinzia è da diversi anni tenuto in particolare considerazione dagli stessi vertici del Gruppo VAG, che non mancano mai di esibire nuovi progetti relativi ad elaborazioni hi-tech – sono ugualmente proseguite.

Un esempio (l’ultimo, in ordine di tempo) ha per protagonisti i giovani apprendisti che fanno capo alla Divisione Volkswagen Group Retail Germany – “brand” commerciale VW presente, sul territorio tedesco, in oltre 100 concessionarie ufficiali -, che alla Città dell’Automobile di Wolfsburg (“Autostadt”) hanno presentato la “one-off” Volkswagen Golf GTE HyRacer. Una concept che aggiunge un’interessante immagine “corsaiola”, come il nome stesso suggerisce, e per di più provvista di omologazione stradale, alle caratteristiche-base della recentissima declinazione ibrida di Golf 8.

Realizzata dai giovani per i giovani

Al programma di sviluppo ha preso parte una squadra di tredici tirocinanti di VW Group Retail Germany, scelti – attraverso un preciso programma di selezione dalle candidature ricevute – fra i circa 1.250 apprendisti che, con mansioni commerciali e tecniche, operano nella rete di concessionarie ufficiali del Gruppo Volkswagen in Germania. Condizione essenziale del programma, era la possibilità di operare insieme sulla realizzazione del progetto Golf GTE HyRacer per un determinato periodo di tempo: cinque mesi.

All’esterno è decisamente aggressiva

Nel dettaglio, il “capitolato” di interventi ha riguardato corpo vettura, finiture abitacolo, assetto e meccatronica. All’esterno, Volkswagen Golf GTE HyRacer si fa notare per un’immagine simpaticamente sportiva, grazie ad un bodykit dedicato che comprende, nell’ordine, un nuovo paraurti anteriore con relativo splitter, un set di codolini passaruota, uno spoiler collocato sulla sommità del portellone dd un diffusore inferiore. I parafanghi più larghi, indicano i “baby-tuner”, contribuiscono ad allargare di ben 80 mm la larghezza del veicolo rispetto a VW Golf 8: si tratta, in ogni caso, di componenti necessari visto che per i gruppi ruota sono stati scelti dei cerchi da 19” (a loro volta verniciati in nero a polvere) creati ad hoc, ed un set di pneumatici da 265 – 19.

È più bassa; sotto il cofano ci sono 250 CV

Dal punto di vista dell’assetto, Volkswagen Golf GTE HyRacer è stata provvista di un kit di sospensioni regolabili, adottate per abbassare fino a 40 mm l’altezza del corpo vettura. Per l’impianto frenante, anch’esso maggiorato, la scelta è caduta su dischi da 380 mm. Riguardo alla meccatronica, unico riferimento va all’adozione di un impianto di scarico sportivo, con doppi terminali centrali, e ad un moderato intervento di re-engineering: la potenza massima, indicano i giovani progettisti ed esecutori del programma, è nell’ordine di 250 CV, vale a dire circa 5 CV in più rispetto ai 245 CV di VW Golf GTE ad alimentazione ibrida ricaricabile che abbina l’unità 1.4 TSI con cambio automatico Dsg a sei rapporti a un nuovo motore elettrico.

Due scooter elettrici per la mobilità “last-mile”

L’abitacolo di Volkswagen Golf GTE HyRacer comprende rivestimenti in Alcantara con cuciture in blu a contrasto (combinazione cromatica e di materiali presente anche sui pannelli porta e sulla corona del volante sportivo), sedili semi-anatomici con poggiatesta incorporati e monogrammi “GTE HyRacer” nel medesimo blu delle impunture. Da segnalare la presenza di due piccoli scooter elettrici nel bagagliaio, ricaricabili anche attraverso il sistema di accumulo della vettura: una soluzione di trasporto personale “last-mile” che trova piena corrispondenza fra le più recenti filosofie di mobilità individuale hi-tech.

Volkswagen Golf GTE HyRacer 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Volkswagen Golf GTI 2020

Altri contenuti