Formula 1: la risposta di Hamilton a Ecclestone sul razzismo

Il campione del mondo risponde con fermezza alle dichiarazioni sul razzismo dell’ex patron della Formula 1

Non è mai stato un personaggio morbido Bernie Ecclestone, sempre pronto a dire la sua anche quando sapeva che avrebbe scatenato delle polemiche, e adesso che non è più il patron della Formula 1 continua ad essere pungente, anche se con le ultime dichiarazioni rilasciate alla CNN è decisamente sembrato sopra le righe. Infatti ha scatenato la risposta ferma e dura di Lewis Hamilton che sul tema del razzismo non transige.

Botta e risposta

In un’intervista alla CNN Ecclestone ha prima spiegato che le inziative di Hamilton per far accettare la diversità nel circus non porteranno a grandi risultati, e poi ha aggiunto: “in molti casi le persone nere sono più razziste dei bianchi”. Parole inaccettabili per tutti, in un momento storico molto delicato sul tema, a cui Hamilton ha risposto così: “Bernie non fa più parte del nostro sport e appartiene ad una generazione diversa, ma questo è esattamente ciò che c’è di sbagliato: commenti ignoranti che ci fanno capire quanto la società debba cambiare prima che ci sia una vera uguaglianza. Adesso capisco perché ai tempi non fu fatto nulla per aumentare la diversità nel nostro sport e perché non furono presi provvedimenti riguardo alle ingiurie che ho subito nel corso della mia carriera”.

Il sei volte campione del mondo ha poi aggiunto: “se chi ha gestito la categoria per decenni ha una mancanza di comprensione così evidente riguardo alle difficoltà che noi persone nere affrontiamo ogni giorno, come possiamo pretendere che la gente che lavora per lui possa capirlo? Il cambiamento comincia dal vertice”.

Dalla F1 arrivano dichiarazioni a supporto di Hamilton

Chiaramente, i vertici del circus hanno fatto sentire la loro voce tramite una nota stampa chiara ed inequivocabile: “in un momento in cui l’unità è necessaria a combattere il razzismo e le disuguaglianze, non siamo assolutamente d’accordo con i commenti di Bernie Ecclestone, che non hanno posto in F1 o nella società”. Insomma, una brutta parentesi che speriamo possa chiudersi presto per lasciare il posto al campionato con la prima gara che andrà in scena il 5 luglio.

I Video di Motori.it

BMW M4 GT4 Team Italia

Altri contenuti