Alfa Romeo compie 110 anni: grande festa al Museo di Arese

Alfa Romeo celebra 110 anni di storia insieme a tutti gli appassionati svelando numerose sorprese al Museo Storico di Arese.

Oggi, 24 giugno, Alfa Romeo compie 110 anni di storia. Parliamo di un ricco e nobile percorso lungo più di un secolo, caratterizzato da incredibili successi sportivi e dalla creazione di modelli in grado di scrivere la storia più emozionante di tutto il settore automotive mondiale. La Casa del Biscione ha deciso di celebrare questo importante evento insieme a tutti gli appassionati del marchio, svelando la collezione normalmente non visibile del Museo Storico di Arese, che proprio in questa particolare occasione riapre finalmente i battenti, ovviamente in totale sicurezza.

Un po’ di storia

Il 24 giugno 1920 fu fondata nella città di Milano l’Anonima lombarda fabbrica automobili, nome che venne abbreviato con la sigla ALFA, divenuta nel 1915 Alfa Romeo dopo aver accolto tra i soci dell’azienda l’ingegnere Nicola Romeo. Non si può che sottolineare come Alfa Romeo sia stato il primo costruttore a trionfare nel primo Gran Premio e nell’edizione inaugurale della Formula 1. Correva l’anno 1950, quando Nino Farina a bordo di un’Alfa Romeo Gran Premio Tipo 158 “Alfetta” vinse il primo GP della storia. Il successo è stato bissato nel 1951 da Juan Manuel Fangio sull’Alfetta 159. La tradizione del Brand massima competizione motoristica continua oggi, e non potevano mancare gli auguri speciali di Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi, un campione del mondo e un talento italiano.

Il Museo Alfa Romeo

Ovviamente un compleanno di questo calibro non poteva che essere festeggiato in un vero e proprio tempio dei motori, ovvero il Museo Alfa Romeo che proprio in questa occasione riapre le sue porte al pubblico dopo la chiusura forzata dall’emergenza sanitaria. In questo spazio espositivo vengono custodite le più significative creazioni del Marchio. Come se non bastasse, oggi viene aperta al pubblico anche l’area Collezione, ovvero i depositi del Museo sinora chiusi che contengono una raccolta emozionante di altre 150 automobili, motori da strada, aeronautici e nautici, trofei e oggetti artistici.

La Collezione è suddivisa in 18 aree tematiche che spaziano dalle prime vetture del Marchio, come la 20/30 ES alle Formula, fra cui Formula 1 e Formula Indy. Dai concept come Caimano e Protéo ai prototipi come la Scarabeo, la Sprint 6C e la Giulia ancora camuffata. Ma non mancano le RL, le 6C di Jano e le vetture più recenti, sia da corsa che da strada. Per finire, una carrellata di propulsori, fra cui l’inedito 4C 1500 degli anni Trenta e i Formula 1 turbo 415T. Tra i vari bolidi spicca anche la nuovissima Giulia GTA !

Tra le incredibili sorprese che ha in serbo il Museo di Arese troviamo anche la nuova sezione “Alfa Romeo in divisa” dedicata alle auto dei Carabinieri targate Alfa Romeo. Questo binomio ha dato vita ad alcune delle più belle auto in divisa, a partire dalla 1900 M “Matta” che con l’Arma dei Carabinieri ha anche vinto una Mille Miglia, fino ad arrivare alla leggendaria Giulia, la più iconica delle “Gazzella”, senza dimenticare la 75, l’Alfetta e tante altre.

La partecipazione degli appassionati

Per celebrare degnamente questo anniversario, la Casa del Biscione ha deciso di coinvolgere in prima persona club, visitatori e appassionati che hanno avuto la possibilità di partecipare a parate sul tracciato interno e flash mob. Non sono mancati inoltre personaggi che hanno contributo a rendere grande questo marchio.

 

 

Altri contenuti