Formula 1: nel 2020 ci saranno due Gran Premi in Italia?

Dopo Monza potrebbe tornare Imola con una doppia data italiana che già fa andare su di giri gli appassionati

La Formula 1 è ancora ferma in una pausa forzata a causa del Coronavirus, ma intanto Chase Carey, l’attuale numero 1 del Circus, sta lavorando per assicurare al campionato un calendario adeguato. Il problema è che sono sempre di più le gare che saltano, per cui l’ipotesi di raddoppiare alcune corse, o di correrne di più ad una distanza più breve prende sempre più corpo.

Imola potrebbe tornare in calendario

In questo contesto torna d’attualità anche il gran premio di Imola che potrebbe essere organizzato con una certa rapidità per la gioia degli appassionati. Sarebbe il ritorno al doppio appuntamento italiano con un carico di suggestione notevole. Certo, l’idea potrebbe riproporre un appuntamento che latita dal 2006, e riportare in calendario una pista molto tecnica e affascinante, ma bisogna capire se ci sia la possibilità di trovare un accordo in tempi brevi. L’aspetto logistico favorirebbe la cosa, considerando anche il fatto che la distanza con Monza non è eccessiva, e che proprio il tema degli spostamenti è un punto centrale nella stesura del nuovo calendario.

Idea doppio appuntamento a Monza ma c’è anche il Mugello

Un’altra ipotesi, da non scartare, visto che verrà praticata in Austria, è un doppio appuntamento a Monza, quindi 2 gare di seguito nel tempio della velocità. Inoltre, anche il Mugello potrebbe candidarsi come circuito per un secondo gran premio italiano e, considerando la pista in questione, sarebbe interessante vedere le Formula 1 alla prova con i suoi saliscendi.

Da 15 a 18 gare per un calendario ancora in divenire

Quindi, in attesa che la Formula 1 possa tornare in Italia con 2 gare, ricordiamo che Carey ha ipotizzato un calendario composto da 15-18 gare che terminerà a dicembre, ma che potrebbe anche sconfinare nel nuovo anno. Aspettiamo con ansia dunque che i motori tornino a rombare e che le monoposto diventino reali e non virtuali, come sta accadendo in questi giorni.

I Video di Motori.it

FISG sceglie Suzuki per la stagione 2020/2021

Altri contenuti