Formula 1: Ecclestone suggerisce a Vettel la McLaren per il 2021

L’ex patron della Formula 1 invita il pilota tedesco a valutare il passaggio nel team di Woking nella prossima stagione

La Formula 1 non parte, non può partire, la stagione 2020 vive nella totale incertezza a causa del corna virus, ma già si parla di quella successiva, crocevia per il prossimo, atteso, cambio regolamentare. Il 2021 sarà un anno importante anche in ottica mercato e così Ecclestone torna sull’argomento suggerendo a Vettel di guardarsi intorno.

Ipotesi McLaren per Seb

“Sospetto che Vettel non veda in Binotto il supporter di cui ha bisogno nella sua situazione. Sebastian, perciò, dovrebbe fermarsi o guardare ad alternative per il 2021. La McLaren potrebbe essere una, considerato avrà nuovamente il motore Mercedes”. Ha dichiarato di recente Ecclestone a F1-insieder, senza tralasciare un altro particolare che non è da poco conto. “Credo che le prestazioni di Sebastian abbiano sofferto, recentemente, sotto il cielo Ferrari il nuovo compagno di squadra Leclerc, che è anche gestito dal figlio del presidente FIA”

La presenza ingombrante di Leclerc

Insomma, un quadro che farebbe pensare che forse per il 4 volte campione del mondo è tempo di cambiare team, di cercare nuovi stimoli, perché è difficile che per il 2021 possa avere un contratto alla stregua di quello attuale, soprattutto perché Leclerc, ormai salito a rango di pilota di punta in Ferrari, ha avuto un rinnovo fino al 2024 per una cifra nettamente inferiore a quella guadagnata attualmente da Vettel, che porta in dote 4 mondiali piloti. Lo stesso pilota monegasco ha messo in imbarazzo Seb in più di un’occasione lo scorso anno e adesso è più determinato che mai ad oscurarlo per diventare il numero 1 indiscusso nel team di Maranello. Insomma, si prospetta una convivenza difficile già per questa stagione, quando partirà, figuriamoci per la successiva.

McLaren ultimo treno utile per tornare a vincere oppure ritiro

La McLaren con il motore Mercedes potrebbe tornare a fornire a Vettel la situazione ideale per continuare a correre da protagonista, magari con meno riflettori puntati, in un ambiente sicuramente meno oppressivo rispetto a quello del team Ferrari. Ecco, se avesse una monoposto competitiva e ritrovasse le motivazioni di un tempo senza doversi preoccupare troppo di un compagno di squadra estremamente competitivo, allora Vettel potrebbe tornare ad esprimere tutto il suo potenziale. Ne avrebbe bisogno lui, ne avrebbe bisogno la McLaren e la Formula 1. Altrimenti, non è da escludere il ritiro, perché dopo tanti anni al vertice, per uno come lui è difficile trovare stimoli retrocedendo in un team di secondo piano.

I Video di Motori.it

Hankook Winter i*cept evo2 e Winter i*cept evo2 SUV

Altri contenuti