Mercedes GLE by Brabus, il SUV della Stella mostra i muscoli

Il preparatore tedesco ha sviluppato due programmi di elaborazione dedicati ad altrettanti motori turbodiesel che equipaggiano l’imponente SUV della Stella.

Brabus, celebre preparatore tedesco specializzato nell’elaborazione dei modelli Mercedes, aveva preparato una serie di novità per il Salone Ginevra 2020, svelate successivamente in modalità digitale a causa dell’annullamento della kermesse elvetica, causato dell’ormai tristemente famoso Coronavirus. Tra le novità firmate dal preparatore di Bottrop troviamo la creazione basata sul SUV Mercedes GLE ed in particolare sulle due versioni alimentate da altrettanti turbodiesel conosciute con la sigla GLE 300d e GLE 400d.

Aumentano potenza e coppia

Come accennato in precedenza, Brabus ha messo le mani su i motori turbodiesel della GLE: si parte dal 2.0 litri da 258 CV e 620 Nm (GLE 300d) che riceve il modulo di controllo Plug & Play Brabus PowerXtra D30 che permette di aumentare la potenza fino a quota 306 CV, mentre la coppaia raggiunge i 690 Nm, disponibili tra 1600 e 2400 g/min. Grazie a questi numeri, il SUV teutonico scatta da 0 a 100 km/h in 6 secondi netti, mentre la velocità di punta raggiunge i 229 km/h. La GLE 400d equipaggiata dal sei cilindri 3.0 litri turbodiesel riceve invece il modulo Brabus PowerXtra D40 che permette di aumentare la potenza fino a 370 CV, mentre la coppia raggiunge i 750 Nm a 2500 g/min. Per questa versione, Brabus dichiara prestazioni da supercar, riassumibili con uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato in 5,5 secondi una velocità massima di 250 km/h.

Estetica dark e aggressiva

Dal punto di vista estetico, l’azienda di tuning regala alla GLE un aspetto decisamente aggressivo e dal sapore dark. Le immagini che vi proponiamo mostrano un look “total black” impreziosito da un kit estetico-aerodinamico in fibra di carbonio comprensivo di nuovi fascioni paraurti, spiltter anteriore, minigonne laterali, spoiler posteriori ed estrattore d’aria che ingloba uno scarico sportivo. L’effetto scenico viene completato da un set di cerchi in lega Brabus Monoblock Platinum Edition da 23 pollici, avvolti da pneumatici Continental SportContact 295/35 ZR23. La vettura vanta inoltre l’uso di sospensioni pneumatiche Airmatic che permettono di abbassare il baricentro di circa 25 mm. L’abitacolo da spazio alla massima personalizzazione, non mancano infatti sedili sportivi rivestiti in pelle pregiata, volante specifico, pedaliera in alluminio, battitacco retroilluminato e inserti in fibra di carbonio per plancia e pannelli porta.

Mercedes GLE by Brabus: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mercedes GLB 200 d Automatic Executive: la prova su strada

Altri contenuti