Land Rover Defender: la connettività dual eSIM presentata al CES 2020

La nuova generazione della Defender offrirà un livello superiore di connettività e porterà al debutto l’aggiornamento software over-the-air.

La nuova generazione del Land Rover Defender è presente al CES 2020 di Las Vegas con una interessante novità legata al mondo della connettività avanzata. Il nuovo fuoristrada svelato in occasione del Salone di Francoforte 2019 è stato implementato con l’innovativa connettività dual eSIM in grado di offrire livelli sempre più sofisticati di servizi connessi.

Due eSIM per tanti servizi connessi

La Defender diventa quindi la prima automobile ad integrare due modem LTE: troviamo infatti due modem Snapdragon, dedicati alla connessione mobile veloce di tipo LTE, abbinati all’architettura Qualcomm Snapdragon 820Am dedicata ai servizi connessi.

Entrambi i modem sfruttano altrettante eSIM (ovvero una SIM virtuale che utilizza soltanto l’inserimento del seriale per funzionare come una SIM fisica), che permettono di operare in attività differenti, ma anche parallele fra loro.

Uno dei due modem LTE permette di far girare i contenuti multimediali dedicati al sistema infotainment Pivi Pro di Jaguar-Land Rover. Quest’ultimo risulta inoltre alimentato da una batteria specifica ed esclusiva che risulta costantemente attivata in modo da ottimizzare tutte le operazioni richieste.

Debutta l’aggiornamento software over-the-air

Il secondo modem permette invece l’aggiornamento software over-the-air dei moduli elettronici. Parliamo di ben 16 differenti sistemi che possono essere aggiornati nel corso del tempo senza il bisogno dell’intervento fisico di tecnici specializzati. Nel 2021 i moduli aggiornabili aumenteranno fino a quota 45 grazie allo scambio dati ultra veloce.

I due differenti modem permetteranno di usufruire di un’esperienza multimediale nuova e maggiormente completa che va dallo streaming audio e video e arriva fino all’aggiornamento online dei sistemi. Il tutto potrà essere gestito tramite il display da 10 pollici del sistema infotainment Pivi Pro, abbinato tra le altre cose ai servizi CloudCar che saranno accessibili a partire dalla prossima primavera, ovvero più o meno in contemporanea al debutto commerciale della nuova Land Rover Defender. Il sistema multimediale permetterà anche di poter prenotare o pagare i parcheggi dove concesso, tramite pochi tocchi dello schermo dell’infotainment.

Ricordiamo che la nuova Land Rover Defender sarà disponibile ad un prezzo di listino che parte da 57.400 euro, relativo alla versione 110, mentre in un secondo momento saranno proposte sul mercato anche le versioni 90 e 130.

Nuovo Land Rover Defender 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Land Rover Defender 2.0 SD4 S: la prova su strada

Altri contenuti