Toyota Supra, cinque varianti svelate al SEMA 2019

Toyota si conferma protagonista del SEMA con cinque eccentriche varianti realizzate su base Supra.

Toyota partecipa al SEMA2019 – la più importante manifestazione al mondo dedicata al tuning e alla customizzazione – con la seconda generazione della Supra, declinata per l’occasione i 5 differenti ed eccentriche varianti, tutte dotate di una grande ala aerodinamica ed in grado di accontentare i gusti della clientela più sportiva.

Toyota Supra Wasabi

La Supra Wasabi si presenta con un’eccentrica livrea verde acido che richiama il colore dell’omonima pianta giapponese utilizzata per accompagnare il sushi. La vettura sfoggia un completo kit estetico-aerodinamico proveniente dal catalogo Toyota Genuine Accessory, inoltre monta inoltre pneumatici Michelin Pilot Sport 4S, un doppio scarico centrale, un impianto frenante potenziato della Brembo e un assetto sportivo completo di sospensioni regolabili Öhlins.

Toyota Supra Heritage Edition

La versione Heritage Edition risulta personalizzata con la colorazione esterna “Re-Entry Red”, a cui si aggiungono i cerchi in lega a cinque doppie razze e i proiettori posteriori realizzati in stampa 3D e dotati di lenti in CNC. Il propulsore raggiunge una potenza di ben 500 CV, grazie all’ausilio della centralina elettronica di Mission Performance, mentre le elevate prestazioni sono tenute a bada da un impianto frenante Brembo.

Toyota Supra Performance Line

La versione Performance Line si riconosce per la carrozzeria bicolore argento e oro che fa da contorno al kit aerodinamico in fibra di carbonio TCD. L’effetto scenico viene completato da un set di cerchi forgiati da 19 pollici e dall’impianto di scarico firmato HKS. All’interno spiccano invece i sedili sportivi Bride Xero CS.

Toyota GR Supra 3000 GT Concept

Questa concept car strizza l’occhio al passato rievocando l’iconica TRD 3000 GT realizzata in serie limitata nel 1994 ed equipaggiata con che body kit realizzato dalla TRD. La nuova versione si riconosce per la livrea argento con inserti gialli e i cerchi in lega da 19 pollici.

Toyota Supra HyperBoost

La più estrema di queste versioni prende invece il nome di Toyota Supra HyperBoost, allestita in ogni piccolo particolare dalla squadra di Rutledge Wood, celebre commentatore del Campionato Nascar. LA HyperBoost si distingue per la livrea esterna Cement Grey abbinata a pannelli in fibra di carbonio, tra cui quello utilizzato per il tetto, non mancano inoltre gli pneumatici Continental Extreme Contact Sport e l’immancabile ala aerodinamica posteriore. Dal punto di vista tecnico e meccanico, la vettura può contare su un propuslore potenziato fino a raggiungere la bellezza di 750 CV, mentre l’handling della vettura è stato ottimizzato con l’istallazione di sospensioni regolabili realizzate dalla KW.

 

Toyota Supra al SEMA 2019: foto ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Toyota CH-R 2020

Altri contenuti