Formula E: ufficializzato il calendario della nuova stagione

Il primo appuntamento in Arabia Saudita il 22 novembre, la chiusura il 26 luglio a Londra.

La Formula e sta per tornare, ci vorrà ancora un po’ di pazienza, ma le monoposto elettriche per la prossima stagione, quella 2019/2020, sono pronte a regalarci altre gare tiratissime ed elettrizzanti. Merito del coinvolgimento sempre più massiccio dei grandi nomi e di piloti di grande livello.

Si parte in Arabia Saudita il 22 novembre e si chiude a Londra il 26 luglio

Il prossimo campionato inizierà con la prima gara fissata per il 22 novembre in Arabia Saudita, dove si correrà anche il 23 per un doppio appuntamento che si annuncia carico di novità. Infatti due Costruttori come Mercedes-Benz e Porsche saranno in prima linea per contendere la scena agli altri team ufficiali.

Più avanti si correrà in Cile, precisamente il 18 gennaio, prima di raggiungere il Messico dove invece si correrà il 15 febbraio. Dalle gare oltre oceano si tornerà a latitudini più vicine alle nostre con l’appuntamento di Marrakesch previsto per il 29 febbraio.

A Roma in aprile

La gara cinese invece, in calendario il 21 marzo, anticipa l’appuntamento italiano del 4 aprile che si terrà, come i precedenti, a Roma sul circuito ricavato nel quartiere dell’Eur. Sempre ad aprile ci sarà un’altra gara europea, precisamente a Parigi, il 18 dello stesso mese, mentre, prima di tornare nel Vecchio Continente il 21 giugno a Berlino, la Formula e correrà in Corea del Sud ed in Indonesia, rispettivamente, il 3 maggio ed il 6 giugno. Quindi sarà la volta di New York l’11 luglio, prima del gran finale previsto a Londra con due gare: quella del 25 luglio e del 26 luglio.

Intanto, tra due settimane ci saranno i test ufficiali per capire quali sono le squadre più in forma e quali saranno costrette, almeno inizialmente, ad inseguire. Ma in Formula e ogni gara è una storia a sé e con tutti gli imprevisti e le insidie che si nascondono nei tracciati cittadini, il vincitore è sempre incerto, a volte, fino all’ultima curva.

I Video di Motori.it

Osservatorio Mobilità e Sicurezza Continental 2020

Altri contenuti