Mazda3 TCR: lo SkyActiv-X è pronto a scendere in pista

Annunciato il debutto nel motorsport per la nuova Mazda3 attraverso il progetto TCR, curato per conto di Mazda North America.

Da lungo tempo l’immagine Mazda si fonde felicemente con lo sport: il culmine venne raggiunto con la vittoria della leggendaria Gruppo C Mazda 787B alla 24 ore di le Mans 1991, episodio che contrassegnò il culmine dello sviluppo della tecnologia a motore rotativo da parte del marchio di Hiroshima, che dalla metà degli anni 60 all’inizio di questo decennio ne fece un personale marchio di fabbrica rivolto, appunto, alla propria lineup sportiva. Gli appassionati ben conoscono le numerose presenze Mazda nel motorsport “a ruote coperte”: dai rally – la storica Mazda 323 Gruppo A che, nella seconda metà degli anni 80, calcò le scene agonistiche mondiali – alle berline e coupé Gruppo 2 (sempre a motore tipo Wankel) che vennero schierate in pista da fine anni 60, fino alle “mostruose” RX-7 Gruppo 5 (e, oltreoceano, IMSA GT) rimaste nell’immaginario collettivo.

Battesimo sportivo per la nuova tecnologia SPCCI

Ora – e in attesa di saperne di più in merito alla “misteriosa” RX-9 della quale abbiamo parlato nei giorni scorsi, e che si candiderà al ruolo di diretta erede di RX-7 -, mentre il marchio giapponese si prepara a portare al debutto il suo primo modello 100% elettrico (atteso al Salone di Tokyo 2019), dalla filiale nord americana di Mazda arriva l’annuncio di un imminente programma agonistico per Mazda3, recentemente aggiornata e anch’essa, quindi, pronta a calcare le piste. Portando in dote, occorre aggiungere, un affinamento tecnologico di motorizzazione che si concretizzerà in una evoluzione in chiave racing della nuovissima unità motrice SkyActiv-X a tecnologia SPCCI-SPark Controlled Compression Ignition, la più recente evoluzione della lineup di propulsori SkyActiv di Mazda e che, in estrema sintesi, porta in dote una inedita tecnologia di iniezione a compressione controllata, in cui è la candela che, a seconda della temperatura della pressione raggiunta nella camera, della velocità di funzionamento del motore e del carico istantaneo, si occupa di variare il rapporto di compressione. Un sistema che, per versatilità di progetto, ben si adatta ad un utilizzo agonistico.

In pista alla 4 Ore di Daytona a gennaio 2020

Con Mazda3 TCR – la sigla adottata parla chiaro: la berlina medium di Hiroshima è stata allestita sulle specifiche regolamentari delle serie Turismo riservata alle scuderie “clienti” – Mazda3, equipaggiata con l’unità 2.0 SkyActiv-X che di serie eroga 180 CV – debutterà nella prossima stagione 2020 dell’IMSA Michelin Pilot Challenge, serie nazionale statunitense che avrà inizio, il prossimo gennaio, con una “4 Ore” a Daytona.

Il Design KODO si sposa con lo sport

Il progetto Mazda3 TCR, illustrato in queste ore nelle caratteristiche tecniche e corredato da una serie di immagini di anteprima, è frutto di un programma di sviluppo affrontato dal Centro stile Mazda Design America (con sede ad Irvine-California) per la parte aerodinamica, e da Long Road Racing (atelier il cui quartier generale è situato nel North Carolina, e che già si è occupato del progetto delle Global Mazda MX-5 Cup): la vettura è omologata per competere in ciascuna delle 36 serie TCR presenti a livello mondiale. Decisamente “aggressivo”, il corpo vettura presenta una felice combinazione fra vistose appendici aerodinamiche – peraltro funzionali agli utilizzi agonistici – e la concettuale morbidezza delle linee della filosofia KODO Design: è un po’ come se l’approccio umanocentrico alla progettazione delle forme che da tempo caratterizza la produzione Mazda, si rifletta nelle specificità “corsaiole”. Il risultato è un “mix” decisamente piacevole.

Il motore turbo sviluppa 350 CV

Altrettanto promettente è l’impostazione motoristica: sotto al cofano, indica Mazda North America, la vettura viene equipaggiata con un’unità motrice turbo dalla potenza portata a 350 CV, ed abbinata a una trasmissione a sei rapporti con levette al volante. Più avanti saremo in grado di dettagliare ulteriori particolari dell’ambizioso progetto, che – indica Masahiro Moro, presidente ed amministratore delegato di Mazda North America, “Rappresenta per noi una grande opportunità di mettere in evidenza la nuova Mazda3, e per i nostri clienti una ulteriore possibilità per schierarsi al via delle competizioni al volante di una Mazda: per questo, contiamo che la prossima generazione di piloti possa sperimentare il potenziale di Mazda3 TCR”.

Mazda 3 TCR: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mazda CX-3: video e scheda tecnica

Altri contenuti