Peugeot Boxer 4×4 Concept: per l’avventura ecosostenibile

Un camper da lunghi viaggi “estremi” che affianca la trazione integrale Dangel a soluzioni di equipaggiamento con materiali riciclati e riciclabili.

Ricordate l’interessante Peugeot Rifter 4×4 Concept? La prefigurazione di veicolo multispazio, equipaggiato ad hoc per gli appassionati di vita “en plein air” che aveva fatto bella mostra di se al Salone di Ginevra 2018 – accanto all’allora nuovo Peugeot Rifter “standard” sviluppato sulla base della piattaforma modulare PSA che costituisce anche l’ossatura di Citroen Berlingo ed Opel Combo Life – ora possiede un “fratello maggiore”, allestito sulla medesima filosofia “dura e pura”. Si tratta di Peugeot Boxer 4×4 Concept, inedito allestimento di Van per impieghi “loisirs” anche di notevole impegno fuoristrada, in virtù dell’adozione del sistema di trazione integrale messo a punto dallo specialista Dangel (da lungo tempo partner Peugeot nella preparazione di “derivazioni” 4×4), e provvisto di una dotazione completa per i lunghi viaggi, realizzata – in chiave “eco friendly” (cosa che non guasta mai, in special modo nel settore camper) – in collaborazione con aziende e start-up specializzate.

L’anteprima ufficiale di Peugeot Boxer 4×4 Concept è fissata in occasione dell’imminente Salone dei Veicoli per il tempo libero, in programma a Le Bourget da sabato 28 settembre a domenica 6 ottobre.

Corpo vettura

Quale base di partenza per Peugeot Boxer 4×4 Concept è stata scelta la configurazione di telaio L3, che misura 6 m in lunghezza ed all’interno dispone di spazi adeguati ad ospitare agevolmente tre persone in tutta comodità ed in un ambiente improntato alla più ampia modularità hi-tech. A questo proposito, una caratterizzazione decisamente personale ha interessato l’impostazione esterna del veicolo: tinta carrozzeria in Wanderlust Green a finitura satinata con effetto madreperla, abbinata ad accenti in color verde menta e motivi grafici adesivi in Dark Chrome ad enfatizzare la zona posteriore; la nuova calandra impreziosita da piccoli elementi in Cast Iron ad effetto lucido, una slitta di protezione sottoscocca anteriore, codolini passaruota più larghi e rinnovati nel disegno, una “visiera” in materiale plastico nella parte superiore del parabrezza e, utili all’illuminazione notturna, otto moduli a Led derivati dai gruppi ottici di Peugeot 508 che vengono integrati nella carrozzeria, al di sopra del parabrezza.

La configurazione abitacolo

All’interno, i tecnici Peugeot hanno affrontato, matite alla mano, la questione della modularità nei 10 metri quadri di spazio vivibile per tre persone. La progettazione, indica una nota diramata dal Marchio del Leone a corredo delle prime immagini ufficiali, ha prodotto la realizzazione di quattro distinte zone, con cucina e soggiorno, zona letto, un bagno ed ovviamente il posto di guida, ed ha consentito di ricavare numerosi vani portaoggetti, utili per avere sempre a portata di mano “Tutto il necessario per gli sport estremi e per la vita quotidiana”. All’insegna del comfort e dell’armonia è la scelta effettuata per i materiali e per le tonalità dell’ambiente interno: una boiserie contribuisce a renderlo più “caldo”, gli elementi di rivestimento (maglia tecnica sportiva abbinata all’Alcantara in tinta Grigio Greval che riprende le nuance utilizzate per Peugeot e-208 GT, Peugeot 508 e 508 Station Wagon Hybrid GT e Peugeot 3008 Hybrid4) interessano tanto i sedili quanto i pannelli porta; a loro volta, l’intero padiglione è rivestito in tessuto ed i dettagli cromati (maniglie apriporta, cerniere) vengono qui sostituiti dal medesimo Cast Iron che contraddistingue gli accenti esterni, seppure con la differenza che nell’abitacolo la finitura è satinata anziché lucida.

I materiali dell’ambiente interno

La “tradizionale” filosofia-camper, che da sempre fa leva su praticità e semplicità, a bordo di Peugeot Boxer 4×4 Concept pronto a fare bella mostra di se a Le Bourget si accompagna a nuovi atout di eco-efficienza e durata nel tempo. Per giungere a questo risultato, è stato importante scegliere determinati tipi di materiale: il tavolo, il piano di lavoro ed il lavabo, ad esempio, sono in minerale naturale bianco Aragonite (durezza della pietra naturale associata alla bellezza della ceramica); l’intero pavimento fa ricorso a materiali completamente riciclati e riciclabili. Per le plastiche, sono stati utilizzati vecchi serbatoi di auto (all’85%), bottiglie del latte (10%) e bottiglie “bianche” (come ad esempio quelle utilizzate per i flaconi del sapone liquido) nel restante 5%. Le materie plastiche riciclate così ottenute, informa Peugeot, “Permettono un risparmio di 75 kg di CO2 rispetto ad un “normale” pavimento in materiale plastico standard”.

Motorizzazione: un solido turbodiesel

Sotto il cofano, Peugeot Boxer 4×4 Concept porta in dote l’unità motrice BlueHDi 165 da 2,2 litri (2.179 cc) da 165 CV di potenza e 370 Nm di coppia massima a 1.750 giri/min, ovviamente dotato di filtro antiparticolato e sistema SCR di riduzione catalitica selettiva degli ossidi di azoto, per rispondere allle più recenti normative Euro 6. All’unità BlueHDi 165 viene abbinato un cambio manuale a sei rapporti.

La trazione integrale Dangel

Il sistema 4×4 messo a punto per Peugeot Boxer 4×4 Concept prevede un giunto viscoso e la scatola di trasferimento anteriore. L’inserimento della trazione integrale avviene mediante tre interruttori, collocati a sinistra della plancia. Le modalità di guida sono tre: “2WD” (finalizzata esclusivamente alla trazione anteriore); “4WD” (in cui, nel caso di perdita di motricità, la trasmissione trasferisce la coppia motrice al retrotreno); e “Lock”, che – ad esempio quando si necessita il superamento di ostacoli particolarmente impegnativi e nei passaggi più difficili – attiva la trazione integrale e blocca il differenziale.

A completamento delle peculiarità di fuoristradista pronto a superare qualsiasi situazione di fondo stradale, Peugeot Boxer 4×4 Concept dispone di un set di pneumatici All-terrain, forniti da BF Goodrich, e di un assetto rialzato di, rispettivamente, 30 mm all’anteriore e 50 mm al posteriore.

L’equipaggiamento

A giustificare la raffinata dotazione per lunghi viaggi all’insegna dell’avventura, interviene l’equipaggiamento a corredo di Peugeot Boxer 4×4 Concept. Nel dettaglio, il veicolo viene provvisto di una robusta canoa in legno di noce, che trova posto sul tetto; una scaletta laterale che segue il passaruota e offre un agevole accesso al portapacchi, lasciando le contempo libero l’accesso agli equipaggiamenti laterali; e, posteriormente su un supporto dedicato, viene agganciata una mountain bike Peugeot eM02 FS Powertube a pedalata assistita (rappresenta la più recente generazione di e-bike Peugeot) e verniciata in color menta, identica cioè agli inserti colorati del veicolo.

Il modulo infotainment e navigazione, infine, porta la firma di Alpine: la dotazione multimediale comprende mappatura con aree di servizio ed elenco completo di punti di interesse per tutta Europa, centri assistenza ufficiali e concessionarie Peugeot (aggiornamenti delle mappe gratuiti per tre anni), possibilità di connessione fino a cinque smartphone via Bluetooth (due dei quali in contemporanea), connettività compatibile con una telecamera di retromarcia e gli standard Apple CarPlay ed Android Auto.

Peugeot Boxer 4×4 Concept 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Peugeot 308 2020

Altri contenuti