Formula E: Evans secondo re di Roma

Il pilota della Jaguar vince nell’appuntamento capitolino della Formula E battendo Lotterer e precedendo sul traguardo Vandoorne.

Formula E: Evans secondo re di Roma

di Valerio Verdone

13 Aprile 2019

La Formula E continua a dare spettacolo con le monoposto della Gen2 che sono sbarcate sulle strade dell’Eur in una cornice incantevole, di quelle che solamente la città di Roma sa offrire. Dopo una qualifica tiratissima finalmente la gara è andata in scena preceduta dalle Frecce Tricolori che hanno colorato il cielo sopra il circuito regalando emozione prima dell’emozione.

Al rumore fragoroso degli aerei si è sostituito il sibilo delle monoposto di Formula E che, complice l’asfalto bagnato per la pioggia caduta prima della gara, hanno reso la vita difficile ai piloti. Infatti, Lopez è andato dritto già alla prima curva, mentre Gunther e Sims hanno urtato le protezioni creando non poco scompiglio. Sempre meno di quello scaturito dal tamponamento di Bird da parte di Lopez e del successivo schianto del pilota della Geox Dragon al giro numero 12 con relativo ingorgo creato dall’arrivo di Paffet e Vergne che non sono riusciti ad evitarlo.

Così, come da copione, è arrivata la bandiera rossa con relativa sospensione della gara, per ben 50 minuti gli spettatori hanno dovuto attendere le operazioni per la messa in sicurezza del circuito, ma ne è valsa la pena, perché lo spettacolo delle monoposto elettriche ha riservato alla platea un duello di quelli d’altri tempi: quello tra Mitch Evans ed André Lotterer.

Con l’Attack Mode, che consente in alcuni punti prestabiliti di avere momentanei aumenti di potenza a patto di utilizzare una traiettoria più larga, Evans è riuscito a portarsi al comando della gara al 18esimo giro, e poi ha conservato la posizione nonostante il pilota della DS Techeetah abbia avuto le stesse chance sfruttando l’Attack Mode.

Quindi il pilota della Jaguar, Mitch Evans, competitivo anche nella qualifica, è riuscito a vincere la gara romana divenendo il settimo trionfatore differente in 7 gare diverse. Al terzo posto completa il podio Stoffel Vandoorne, che ha dimostrato ancora una volta di saperci fare anche in questa categoria, dopo aver corso in Formula 1 lo scorso anno con la McLaren.

Dopo la gara di Roma la classifica piloti vede ben 4 driver nel giro di 4 punti, nello specifico D’Ambrosio con 65 punti, Da costa con 64 punti, Lotterer con 62 punti ed Evans con 61 punti. Attenzione a Lotterer che sembra più concreto che mai in questa stagione.

 

Tutto su: Jaguar