WRC: la Citroen completa lo shakedown in Australia

Tra i piloti Citroen Craig Breen e Scott Martin hanno siglato il quinto tempo mentre Mads Ostberg e Torstein Eriksen hanno completato il test pregara in undicesima posizione.

WRC: la Citroen completa lo shakedown in Australia

di Valerio Verdone

16 Novembre 2018

L’ultima gara del mondiale rally si corre in Australia dove i piloti hanno familiarizzato con il percorso nello shakedown. Nello specifico, Craig Breen e Scott Martin hanno ottenuto il quinto tempo  mentre Mads Ostberg e Torstein Eriksen hanno chiuso il test pregara in undicesima posizione. Con l’occasione hanno avuto il modo di mettere a punto la vettura per questa competizione che si svolge su un percorso decisamente differente da quelli del Vecchio Continente.

Entrando nel dettaglio, lo shakedown, dalla lunghezza di 5,7 km, presenta alcune sezioni in comune con la PS 1/4 Orara East della prima giornatae e con la 21/24 Wedding Bells di domenica. Gli uomini del Citroen Total Abu Dhabi WRT si sono concentrati sul set-up definito prima del Rally e sull’analisi delle varie opzioni per la scelta degli pneumatici.

Craig Breen e Scott Martin sono stati i più veloci al terzo giro, e hanno chiuso in quinta posizione a soli otto decimi dal primo al termine dei cinque passaggi, confermando di essere in ottima forma. Mads Ostberg e Torstein Eriksen, che non guidavano la C3 WRC dal Rally di Gran Bretagna, hanno completato un giro extra, migliorando sempre di più e concludendo la sessione all’undicesimo posto, a 1’’6 dallo scratch.

Mads Ostberg ha spiegato: “abbiamo utilizzato questa sessione di prove per valutare diversi elementi e il risultato è positivo. Il feeling con l’auto è buono e spero che la posizione di partenza del primo giorno mi permetta di ritrovare in fretta il ritmo giusto, dopo la mia assenza al Rally di Spagna”. Craig Breen invece ha raccontato: “è stata una buona occasione per tornare in modalità “terra” dopo la Spagna. A partire dal terzo giro mi sono sentito davvero a mio agio e i risultati si sono visti. Poi abbiamo provato diverse opzioni per gli pneumatici. L’anno scorso sono stato molto soddisfatto della mia prima partecipazione al Rally d’Australia,  avendo trovato il ritmo giusto e spero di riuscirci di nuovo quest’anno, anche se con la pioggia è difficile fare previsioni”.

Tutto su: Citroën C3