WRC: in Catalogna Loeb torna a vincere

Il cannibale alsaziano corre in Catalogna e vince una gara del WRC insieme al suo storico copilota Daniel Elena.

WRC: in Catalogna Loeb torna a vincere

di Valerio Verdone

29 Ottobre 2018

Nove campionati del mondo rally e non sentirsi mai pago, la voglia di rimettersi in gioco nel WTCC, nella Dakar e nel WRX, parliamo di Sébastien Loeb che in Catalogna è tornato a correre una gara del WRC con la Citroen ed è tornato alla vittoria grazie al suo talento ed al suo intuito.

Infatti, prima ha adottato una scelta di pneumatici coraggiosa e indovinata, e poi ha offerto una prestazione magistrale nelle ultime quattro speciali del Rally di Spagna. In questo modo, insieme a Daniel Elena ha conquistato la 79a vittoria nel WRC.

Merito anche del Citroen Total Abu Dhabi WRT che, al contrario degli avversari, ha studiato insieme al suo pilota la strategia montando sulla C3 WRC quattro gomme slick hard. Ma le difficoltà non sono mancate perché uno spegnimento del motore per Loeb al passaggio della celebre rotonda Riudecanyes nella speciale 17 ha permesso a Sébastien Ogier di ridurre il distacco a 3”6 alla partenza dell’ultima PS.

A questo punto la voglia di vincere di Loeb ha fatto il resto, e, nonostante Ogier sia in corsa per il mondiale, il nove volte campione del mondo non ha mollato la presa ed è riuscito ad aggiudicarsi la 79ª vittoria della sua carriera nel WRC, dopo oltre cinque anni dall’ultima datata 2013. Si tratta anche della prima vittoria della stagione per il team Citroen arrivata con il suo uomo simbolo.

Alla fine della gara Loeb ha dichiarato: “è stata una gara molto combattuta fino alla fine, e capire di aver vinto all’arrivo dell’ultima PS è stata un’emozione incredibile! Sono davvero contento di essere riuscito a vincere di nuovo dopo tutti questi anni, perché i miei avversari non sono stati certo fermi ad aspettarmi e corrono veramente al massimo dal primo all’ultimo metro. Ho dovuto ambientarmi in fretta al fondo, sia su terra venerdì, sia sull’asfalto bagnato sabato. Domenica abbiamo sfruttato l’ottima scelta degli pneumatici e poi abbiamo tenuto duro, nonostante un piccolo errore. Ora come ora, visto com’è andata la gara, direi che forse è stata la vittoria più bella della mia vita e sono contento di aver fatto questo regalo a una squadra che lo merita davvero tanto”.

Tutto su: Citroën C3