Toyota GT86 e Subaru BRZ forse non avranno un’erede

Secondo Japanese Nostalgic Car delle fonti avrebbero rivelato l’abbandono del progetto da parte di Toyota e Subaru.

E’ raro trovare sul mercato delle sportive pure, tutte da guidare, e anche accessibili a livello di costi di gestione rispetto alle supercar, ma nel prossimo futuro sarà ancora più difficile, almeno secondo quanto è stato rivelato da Japanese Nostalgic Car che, citando delle fonti, ha affermato il probabile abbandono da parte di Toyota e Subaru dei progetti GT86 e BRZ.

La vettura, sviluppata in sinergia tra i due Brand, con il motore 2 litri boxer aspirato e la trazione posteriore è un’auto apprezzata dai puristi della guida, ma a quanto pare non sarebbe destinata ad avere un erede. Infatti, la Toyota immetterà sul mercato la variante 2 litri della nuova Supra che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, prendere il posto della GT86.

Inoltre, sempre in base a quanto è stato riportato da Japanese Nostalgic Car, la Casa delle Tre Ellissi starebbe per rispolverare la MR2, vettura sportiva a motore centrale che abbiamo conosciuto prima in versione coupé-targa e poi roadster, ma in variante ibrida. L’auto dovrebbe avere una power unit composta dal 1.6 boxer della Subaru Levorg accoppiata ad un’unità elettrica per una potenza totale di circa 300 CV.

Questo particolare lascia pensare che forse la Subaru potrebbe proporre una sua variante della futura MR2, chiaramente con un altro nome, e continuare quindi la collaborazione con Toyota nella realizzazione di sportive.

Chiaramente, attendiamo notizie ufficiali in merito, perché, se così fosse, magari in futuro le GT86 e le BRZ prodotte potrebbero diventare delle auto ricercate dai collezionisti.

Nuova Subaru BRZ: le immagini della versione USA Vedi tutte le immagini
Altri contenuti su Subaru