Mercato auto: in Europa stabile nel 2018

Il mercato europeo dell’auto ha chiuso il 2018 in sostanziale pareggio rispetto al 2017, ma preoccupa il netto calo registrato nel mese di dicembre.

Il mercato automobilistico europeo ha chiuso il 2018 in maniera sostanzialmente stabile rispetto a quanto registrato nel 2017. Lo confermano i dati dell’ACEA (l’associazione delle case automobilistiche europee) riguardanti i paesi dell’Unione Europea più i paesi EFTA, ovvero Svizzera, Islanda e Norvegia.

Nell’anno appena concluso sono state vendute 15.624.486 vetture, con una leggerissimo calo dello 0,04% rispetto ai dodici mesi precedenti che fa tuttavia evidenziare un segno negativo per la prima volta dal 2013. A preoccupare maggiormente gli osservatori è però il dato riguardante il mese di dicembre 2018, che ha fatto registrare un calo dell’8,7% rispetto a dicembre 2017, per un totale di 1.038.984 veicoli consegnati e stime non ottimistiche per l’andamento delle immatricolazioni nell’anno in corso.

Guardando ai singoli paesi si nota la crescita in controtendenza del mercato spagnolo, che ha visto le vendite aumentare del 7%, e di quello francese, dove le consegne sono cresciute del 3%. Solo una leggerissima flessione per la Germania, che ha chiuso il 2018 con un -0,2%, mentre sono stati più sensibili i cali del mercato italiano, sceso del 3,1%, e britannico, crollato addirittura del 6,8%.

Sul fronte FCA il 2018 si è chiuso con 1.021.311 vetture vendute corrispondenti al 2,3% in meno rispetto al 2017. Per il gruppo con sede fiscale a Londra la quota mercato si è così ridotta dal 6,7 al 6,5% e questo nonostante il vero e proprio balzo fatto segnare da Jeep, cresciuta del 55,&% su base annua a conferma dell’ottima accoglienza riservata dal pubblico ai nuovi modelli.

I Video di Motori.it

Mazda elettrica: il video teaser

Altri contenuti