Nissan Qashqai: al via la produzione a Sunderland

L’impianto collocato nella contea metropolitana del Tyne and Wear ha completato l’assemblaggio dei primi esemplari dell’aggiornato SUV-crossover di segmento C. Nissan Qashqai sarà in concessionaria a settembre. Ecco tutti i dettagli.

La nuova serie di Nissan Qashqai è realtà: in queste ore, gli impianti di Sunderland (Gran Bretagna) hanno deliberato il primo esemplare del rinnovato crossover, svelato in anteprima lo scorso marzo al Salone di Ginevra e che, a metà giugno, la stampa internazionale ha osservato nel vernissage di presentazione che si è svolto a Vienna.

Con la nuova edizione-2017 di Qashqai, che porta in dote un sostanzioso plateau di aggiornamenti (estetica del corpo vettura e finiture abitacolo funzionali ai nuovi aumentati atout di stile, l’adozione delle tecnologia di ultima generazione “Nissan Intelligent Mobility”, prestazioni di guida ulteriormente migliorate), Nissan si pone, quale obiettivo di primo piano, il rafforzamento della leadership nella categoria SUV-crossover di segmento C.

La strategia di incidenza sul mercato confermata dai vertici del marchio giapponese trova applicazione pratica nell’implementazione tecnologica conferita agli stabilimenti Nissan della Gran Bretagna (distribuiti fra le due linee di Sunderland, dove vengono prodotti anche la 100% elettrica Leaf, il crossover compatto Juke e le due “alto di gamma”  Infiniti Q30 e QX30; il Centro di design di Paddington; il centro di progettazione tecnica di Cranfield e il quartier generale delle attività vendita e marketing di Maple Cross). Per l’ammodernamento e l’adeguamento delle linee di produzione e per l’imminente “lancio” della nuova gamma, è stato stanziato un totale di 53 milioni di sterline (corrispondenti a circa 60 milioni di euro), per un totale di investimenti capitale che supera i 4 miliardi di sterline, ai quali occorre aggiungere un apporto annuale nell’ordine di 3 miliardi di sterline all’economia nazionale, fra servizi, stipendi e fornitori.

In particolare, Sunderland – che dal 2007 ha realizzato più di 2.800.000 veicoli – nel 2016 ha raggiunto una quota di produzione di 507.436 vetture: un record, per l’impianto situato nella contea metropolitana del Tyne and Wear.

La nuova serie di Nissan Qashqai sarà disponibile nelle concessionarie Nissan a partire dal prossimo settembre, su cinque linee di allestimento: “Visia”, “Acenta”, “N-Connecta”, “Tekna” e la nuova declinazione “Tekna+”, che si segnala per l’adozione di finiture esterne ed accenti abitacolo “premium”.

A fronte di una lunghezza leggermente superiore (4,394 m, vale a dire 17 mm in più rispetto all’attuale versione in listino dal 2014), larghezza e altezza di Nissan Qashqai MY 2017 restano invariate.

E c’è notevole attesa per il debutto, a bordo di Nissan Qashqai in edizione restyling, del modulo di guida autonoma ProPILOT di controllo sterzo, accelerazione e frenata durante la percorrenza in autostrada su corsia singola: il debutto del ProPILOT è fissato per la primavera 2018.

Sotto il cofano, Nissan Qashqai MY 2017 (la trazione è anteriore o integrale) viene equipaggiata con le unità turbodiesel 1.5 dCi 110 CV e 1.6 dCi 130 CV (qui la nostra prova su strada relativa alla versione Black Edition), nonché con i motori a benzina 1.2 115 CV e 1.6 163 CV. La gamma delle motorizzazioni si abbina al cambio manuale a sei rapporti e sull’automatico CVT.

Nuova Nissan Qashqai: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti