PSA: stop alla produzione per Peugeot 108 e Citroen C1

Le norme anti-inquinamento e la fusione con FCA pesano sullo stop alle due citycar di segmento A del Gruppo francese.

Le indiscrezioni sul possibile futuro stop alla produzione dei modelli Peugeot 108 e Citroen C1, sembrano trovare conferma nelle ultime notizie lanciate dall’agenzia di stampa Reuters, secondo la quale questa decisione sia legata alla scelta da parte di PSA di abbandonare il segmento “A”, soggetto ad un pesante calo delle vendite.

In realtà questa scelta è frutto di un quadro più ampio della futura strategia del gruppo francese, in vista della fusione con FCA. Ricordiamo inoltre che le due citycar prossime alla pensione vengono assemblate a Kolin, in Repubblica Ceca, gestito fino a poco tempo fa insieme alla Toyota nell’ambito di una joint venture. Circa due anni fa, i due colossi dell’automotive avevano raggiunto un accordo che prevedeva il controllo totale dei giapponesi a partire dall’inizio del 2021.

Bisogna inoltre tenere in considerazione che il segmento A sta diventando meno redditizio a causa dei cresci costi relativi all’adeguamento delle sempre più stringenti normative europee anti-inquinamento. Secondo i dati raccolti dalla IHS Markit, le vendite delle citycar sul mercato totale europeo è crollato dal’11% del 2010 al 7,4% del 2019, mentre il segmento B si è mantenuto stabile su una quota del 30%. Non è infatti un caso che PSA ha mandato in pensione anche le altre utilitarie di segmento “A” targate Opel, ovvero la Adam e la Karl.

Per non lasciare totalmente scoperto il segmento delle auto prettamente da città, PSA ha preferito puntare su una microcar elettrica come la nuova Citroen AMI, in grado di ottimizzare gli investimenti e di rispettare le rigide regole sulle emissioni. Alla AMI potrebbero aggiungersi altre novità, tra cui veicoli di segmento B con un prezzo molto allettante.

Come accennato inm precedenza, sulla scelta di abbandonare il segmento “A” pesa anche l’imminente fusione tra PSA e FCA: il nuovo Gruppo Stellantis che nascerà nel prossimo futuro avrà comunque diverse proposte nel segmento A, come ad esempio Fiat Panda e 500, il cui futuro è stato già confermato.

Citroën C1 Urban Ride 2019: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Intervista a Massimo Nalli, Presidente di Suzuki Italia

Altri contenuti
Offerte auto: le promozioni di ottobre 2020
Incentivi

Offerte auto: le promozioni di ottobre 2020

Un ampio panorama di iniziative promozionali e commerciali intraprese dalle Case costruttrici continua ad essere cruciale per la ripresa, mentre si attendono nuove misure pubbliche di sostegno. Ecco alcune delle proposte.